Covid e proteste, LBC: “In piazza il disagio e la paura”

Covid e proteste, LBC: “In piazza il disagio e la paura”

La nuova fase dell’emergenza, che ha portato ad una nuova stretta sulle misure anticovid, non deve far perdere di vista il senso di comunità. Nelle piazze stanno scendendo il disagio, la frustrazione e la paura: comprensibile che sia così, data la situazione di incertezza generale. Latina Bene Comune invita tutti a non arrendersi alla negatività: non bisogna disperdere il patrimonio umano fatto di valori di solidarietà e condivisione che all’inizio della pandemia ha tenuto insieme il tessuto sociale”. Lo scrivono dal consiglio generale della lista civica.

“LBC è vicina e solidale con gli esercenti che in questi giorni sono in difficoltà, per questo invita i cittadini ad aderire alla campagna nazionale #adottaunristorante, ideata da due ristoratori romani e che consiste in un tam tam digitale dopo un ordine a domicilio a scopo di sensibilizzazione.

Siamo tutti dalla parte degli esercenti, ma anche da quella dei liberi professionisti in difficoltà, da quella dei lavoratori dello sport, di chi studia, di chi il lavoro non lo cerca neanche più; e siamo dalla del personale sanitario che si sta facendo in quattro da marzo. Come società ci reggiamo sulla collaborazione e sulla coesione: soltanto remando tutti nella stessa direzione potremo farcela ad uscire da questo incubo.

Anche le parole del sindaco Damiano Coletta, sceso in piazza l’altra sera durante la manifestazione in Piazza del Popolo ne sono testimonianza: è sceso per stare vicino ai suoi concittadini, anche quelli che lo contestavano senza ragione.

LBC come maggioranza di governo si è impegnata a sollecitare gli enti superiori in modo costante: il giorno successivo il sindaco era già al tavolo aperto dalla prefettura”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social