Cisterna, non c’è pace nella giunta Carturan: cambia il vice sindaco

Cisterna, non c’è pace nella giunta Carturan: cambia il vice sindaco

Nuovo assessore e nuovo vicesindaco per l’Amministrazione di Cisterna di Latina che fa capo a Mauro Carturan. Fino a quest’oggi, infatti, a ricoprire il ruolo di vice sindaco era Vittorio Sambucci, che ha ceduto il passo a Gildo Di Candilo. Un ruolo delicato, quello di numero due di un’amministrazione locale, che viene tolto al partito di Fratelli d’Italia.

Una scelta, l’ennesima, che attesta le frizioni interne alla maggioranza dove, lo stesso sindaco in carica non nasconde il suo profondo malessere per alcuni comportamenti, come in questo caso nei confronti del portavoce locale di Fdi che ha di fatto perso il posto di capodelegazione in seno alla giunta comunale.

“Ancora una volta – spiega Carturan devo chiedere a Gildo Di Candilo di prendere provvisoriamente il ruolo di vicesindaco mettendo a disposizione della città e dell’amministrazione la sua esperienza ed avere una Giunta operativa. Oggi ho assistito all’ennesima azione estemporanea da parte di una maggioranza che fatico sempre di più a comprendere. Nemici giurati che improvvisamente convolano a nozze e partiti senza leadership né linea politica. In ogni caso, ora la priorità è amministrare la città bene in un momento di crisi sanitaria, sociale ed economica inusitato nel quale non possiamo sbagliare. Per questo ho chiesto al presidente del Consiglio comunale Di Cori, di convocare al più presto un Consiglio con all’ordine del giorno i punti che non è stato possibile approvare oggi assieme ad altri temi tecnici, superando le questioni politiche al momento non contingenti. Allo stesso tempo ho revocato l’incarico assessorile di Vittorio Sambucci, portavoce di Fratelli d’Italia che dimentica di consultare un suo collega di partito, per altro sindaco della sua città nonché consigliere provinciale, al momento di esternare pubblicamente le sue nuove alleanze. In ultimo, per fare chiarezza, vorrei spiegare che tutto questo problema politico nasce dalla semplice volontà di allargare a quante più forze politiche la nostra maggioranza rendendo così più forte, qualificata e rappresentativa la nostra azione amministrativa. Una scelta opportuna specialmente in un momento difficile per la città come quello che stiamo vivendo. Purtroppo – conclude il Sindaco – non tutti hanno saputo capire; noi comunque andremo avanti”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social