Covid e situazione sanitaria a Cisterna, il Partito Democratico lancia l’allarme

Covid e situazione sanitaria a Cisterna, il Partito Democratico lancia l’allarme

La situazione riferita al continuo e crescente aumento dei contagi nella nostra città, non ci fa stare tranquilli, ci preoccupa ancora più il fatto, e lo abbiamo già detto qualche giorno fa, che il Sindaco non dia notizie ai cittadini”.

Esordiscono così, in una nota diffusa nella mattinata di oggi, sabato 24 ottobre, i consiglieri comunali in forza al Partito Democratico, sezione di Cisterna di Latina, Andrea Santilli, Maria Innamorato e Gerardo Melchionna.

“La sensazione, ormai una certezza, è che nessuno si stia occupando della questione, perché tutti troppo presi da problemi di spartizione di poltrone tra la maggioranza e il gruppo Del Prete.

Il palazzo comunale di Cisterna di Latina

Per questo motivo, questa mattina, noi consiglieri abbiamo sentito il bisogno di scrivere al Direttore Generale della Asl Giorgio Casati, con l’intento di capire cosa stia accadendo, come si sta monitorando la situazione di Cisterna e quali mezzi si possono mettere in campo in questo momento delicato.

Tra le informazioni richieste, anche quella riferita alla possibilità di avere un drive-in a Cisterna, così da avere la possibilità di fare tamponi senza doversi spostare nei comuni limitrofi. Anche se al riguardo pare che l’avvenuta apertura di altri punti, per fare il tampone, in diverse parti della provincia abbia già dato una risposta importante al riguardo.

La risposta del Dott. Casati è stata, dobbiamo riconoscere, celere e puntuale. Ci ha risposto che la situazione del Comune di Cisterna di Latina è certamente preoccupante come lo è quella dei Comuni di Aprilia e di Latina e che alla luce di tale evidenza, ieri si è tenuto in Prefettura un incontro per identificare possibili misure da adottare che, a quanto pare, si concentrano sul tema trasporti e sui controlli da effettuare sul territorio.

Continuando ci ha informati che oggi, a seguito dell’incontro avuto con il Prefetto, si è deciso di costruire mappe di geolocalizzazione dei pazienti positivi che, oggi stesso, saranno inviati in Prefettura e alla Questura. Questi ultimi condivideranno le mappe con le autorità locali interessate.

Per quanto concerne la questione drive-in, considerata, come prima accennato, la presenza di diversi punti nei comuni vicini, ci ha risposto che si valuterà, non appena disponibile l’elenco dei MMG aderenti all’avviso regionale, l’ipotesi di realizzare a Cisterna un drive gestito da questi ultimi.

Tuttavia, come anche evidenziato dal Direttore Asl, non è certa la disponibilità del drive in loco ma, piuttosto la possibilità di effettuare un tampone a chi ne necessita in tempi ragionevoli.  Altro tema rilevante è adottare tutte le possibili misure utili per evitare assembramenti ed intensificare i controlli. Queste ultime misure, sono a carico dei Comuni.

Motivo per cui serve una amministrazione presente e laboriosa, piuttosto che affaccendata in interessi lontani dai cittadini. Serve un Sindaco presente e che abbia a cuore la nostra Città e non sicuramente una figura come quella che sta gestendo oggi Cisterna”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social