Stalking, condannato un noto marketer del capoluogo

Stalking, condannato un noto marketer del capoluogo

Marketer di successo, specializzato nelle vendite online e in corsi su come guadagnare bene sfruttando le potenzialità della rete, con consigli e video spesso molto discussi, il 37enne Emanuele Callori, di Latina, è stato condannato per stalking.

Accusato di aver tormentato per un anno la ex moglie, l’influencer si è visto infliggere dal giudice Enrica Villani una condanna a sei mesi di reclusione.

L’imputato è stato inoltre condannato a risarcire la ex, costituitasi parte civile tramite gli avvocati Maria Antonietta Cestra e Maria Laura Fiore.

Callori, secondo gli inquirenti, dal mese di settembre del 2013 al settembre dell’anno successivo, sarebbe diventato un incubo per la donna, una 44enne.

“Finché non torniamo insieme la tua vita sarà un calvario e io sarò il tuo incubo e non ti lascerò mai in pace”, le avrebbe detto. E sarebbe stata solo una delle minacce rivolte alla ex.

La donna sarebbe poi stata spesso insultata, anche telefonicamente, picchiata, pedinata e si sarebbe di frequente trovato l’imputato appostato sotto la sua abitazione, pronto ad aggredirla o semplicemente a tormentarla.

Un incubo, che ha causato alla 44enne anche attacchi di panico.

Presentata più di una denuncia, la donna ha ottenuto l’intervento della Procura e Callori è finito imputato e ora condannato per stalking.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social