Nonnismo, si profila un doppio processo per otto sergenti dell’Aeronautica

Nonnismo, si profila un doppio processo per otto sergenti dell’Aeronautica

Si profila un doppio processo, davanti al Tribunale militare e a quello civile, per gli otto sergenti del 70° Stormo dell’Aeronautica Militare di Latina accusati di nonnismo dall’ex allieva ufficiale veneziana Giulia Schiff.

La Procura militare di Roma ha chiesto per loro il rinvio a giudizio, con l’accusa di reato continuato di lesione personale, pluriaggravato e in concorso, e l’udienza davanti al giudice per l’udienza preliminare è fissata per il prossimo 11 dicembre.

I pm di Latina, Antonio Sgarrella e Valentina Giammaria, hanno invece inviato agli otto sergenti l’avviso di conclusione delle indagini preliminari, atto propedeutico alla richiesta di giudizio, ipotizzando il reato di violenza privata.

Secondo gli inquirenti, l’ex allieva, al termine del 124° corso presso l’Accademia militare di Pozzuoli e mentre era aggregata temporaneamente al 70° stormo, il 4 aprile 2018, nel contesto di una sorta di rito di iniziazione denominato “tuffo nella piscina del pingue”, sarebbe stata sollevata da terra, colpita con violenza al fondoschiena utilizzando dei fustelli di legno e presa a pugni.

Gli indagati, sette uomini e una donna, avrebbero poi fatto battere a Giulia Schiff la testa contro l’ala di un aereo e infine l’avrebbero buttata in piscina nonostante lei si opponesse a quello che l’Aeronautica ha subito definito solo un gesto goliardico.

Denunciato l’episodio, l’ex allieva è inoltre stata espulsa dall’Accademia.

Una ritorsione, secondo la 21enne veneziana, che ha fatto ricorso e presentato un’altra denuncia per mobbing, che ha portato la Procura militare di Napoli a indagare due ufficiali, uno con l’accusa di diffamazione militare e abuso di autorità aggravati e l’altro per ingiuria.

Sull’espulsione, sospesa dal Consiglio di Stato, si pronuncerà il Tar il 23 ottobre.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social