Formia, reperti archeologici presso l’ex distributore Eni: sopralluogo in mattinata

Formia, reperti archeologici presso l’ex distributore Eni: sopralluogo in mattinata

Durante le operazioni di bonifica avviate nei mesi scorsi da Eni S.p.a. del proprio distributore sito in Via Emanuele Filiberto presso la chiesa di San Giovanni – fanno sapere dall’ufficio stampa del Comune di Formia –  sono emersi alcuni reperti di interesse archeologico.

Opus reticolato, basati e opus incerto hanno fatto sì che Eni interessasse la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Frosinone, Latina e Rieti e il Comune di Formia e iniziasse le operazioni di verifica del sito.

Nella mattinata di oggi si è svolto, alla presenza del sindaco Villa, un primo sopralluogo al termine del quale, la Soprintendenza nella figura del Dott. Gianluca Melandri funzionario archeologo, ha chiesto ai rappresentanti Eni di ampliare i lavori di verifica.

Inoltre l’Amministrazione Comunale, la Soprintendenza ed Eni apriranno nelle prossime settimane un tavolo di confronto per verificare i possibili sviluppi del sito, ampliarne le conoscenze archeologiche e soprattutto pianificare gli interventi sull’intera area”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social