Donato alla città il progetto di restauro delle statue di Palazzo M

Donato alla città il progetto di restauro delle statue di Palazzo M

È stato presentato martedì, durante una conferenza stampa che si è tenuta presso il Museo Cambellotti, un ulteriore passo verso il restauro delle statue di Ulderico Conti poste nel piazzale antistante Palazzo M e verso il recupero del murale di Sergio Ban sul muro che circonda l’ex campo profughi di Latina, attuale sede della facoltà universitaria di Economia e Commercio.

In particolare, fanno sapere dal Comune, il via definitivo al restauro delle statue è stato determinato dalla donazione di un progetto realizzato dalla restauratrice Pina Naìtana, una operazione promossa dal Movimento Storico Culturale ‘Mi chiamo Littoria’, rappresentato dal generale Euro Rossi e dall’avvocato Simone Di Leginio, rispettivamente presidente e vicepresidente del movimento.

La conferenza è stata introdotta dall’assessore alla Cultura Silvio Di Francia e dal presidente della Commissione Cultura Fabio D’Achille, che hanno delineato i prossimi passi dell’operazione di restauro: il passaggio in Soprintendenza di Latina e successivamente in Giunta per l’accettazione formale della donazione che preludono all’affidamento del restauro vero e proprio.

I ringraziamenti sono stati rivolti anche al Comitato ‘Salviamo le Statue’ che ha promosso la campagna di finanziamento attraverso il meccanismo dell’Art Bonus, al consiglio comunale che ha stanziato all’unanimità i 10.000 euro fondamentali al raggiungimento della cifra necessaria al restauro completo e al colonnello Michele Bosco, ex comandante provinciale della Guardia di Finanza di Latina, che si è molto prodigato per il restauro.

Attualmente sono stati raccolti, attraverso l’Art Bonus, 14.400 euro per le Statue di Conti e 5.000 euro per il restauro del murale di Sergio Ban, ai quali si aggiungono i 10.000 euro del consiglio comunale.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social