Scuolabus, ‘Formia ConTe ‘ punta il dito: “Alunni lasciati a piedi”

Scuolabus, ‘Formia ConTe ‘ punta il dito: “Alunni lasciati a piedi”

“Il coronavirus ha cambiato moltissime cose. Finanche il modo di rapportarsi. L’approccio con gli altri. Non ci sono più baci, abbracci, quel saluto affettuoso all’italiana. Ma non ha cambiato, purtroppo, certa politica.

In particolare la cosiddetta politica “del cambiamento ” tanto sbandierata in campagna elettorale da quella che sarebbe diventata l’amministrazione Villa ( senza bavaglio ). L’opposizione è semplice: basta distruggere e criticare. Amministrare è altro”.

Roberta D’Angelis

Così in una nota Roberta D’Angelis, responsabile Dipartimento Scuola del gruppo politico ‘Formia ConTe’.

Con l’inizio dell’anno scolastico sapevamo delle grosse criticità connesse all’emergenza sanitaria. Ci siamo preoccupati delle cautele da porre in essere per evitare il diffondersi del contagio. Il distanziamento, le mani da lavare in continuazione. Abbiamo riso sui banchi a rotelle e criticato il Ministro Azzolina, anche rispetto alle linee guida che cambiavano continuamente.

Mai avremmo pensato che l’amministrazione Villa avrebbe fatto mancare il servizio trasporti “scuolabus’.

La scuola è iniziata ma il servizio pubblico predetto, che doveva iniziare oggi, nonostante le rassicurazioni dell’ufficio comunale pertinente, ha lasciato a piedi gli alunni senza, oltretutto, preavviso.  I banchi con le rotelle ma gli autobus con le ruote sgonfie….

Abbiamo raccolto le lamentele dei genitori, soprattutto quelli che non hanno la possibilità di accompagnare i figlioli a scuola (che poi sono la stragrande maggioranza), i quali sono pronti a scendere in piazza, anzi sotto il comune, per protestare pesantemente contro un Sindaco che ha fatto della protesta il proprio modus operandi.

Belli i tempi in cui si manifestava, vero Sindaco? Governare e amministrare è altro e non è cosa da tutti. Faccia un gesto nobile: ammetta la propria incapacità e si dimetta.

Far mancare un servizio essenziale quale quello del trasporto scolastico  è cosa assai grave e vergognosa. Piena solidarietà alle famiglie che dovranno organizzarsi in proprio. Non bastava il coronavirus, ci mancava anche un Sindaco non efficiente.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social