A Latina l’incontro in Prefettura con i rappresentanti della comunità indiana (#VIDEO)

A Latina l’incontro in Prefettura con i rappresentanti della comunità indiana (#VIDEO)

“Nella prima mattinata di ieri, 28 settembre, presso la sede della Prefettura di Latina, si è svolto un incontro con esponenti della comunità indiana del territorio, con la partecipazione dai rappresentanti delle Confederazioni sindacali Cgil Cisl – Uil, in occasione dello sciopero e della manifestazione dei lavoratori del settore agricolo della provincia di Latina.

Gli intervenuti hanno evidenziato le problematiche più rilevanti che affliggono il lavoro agricolo della zona, in particolare la questione del caporalato e delle gravi forme di sfruttamento collegate. Tanto i rappresentanti sindacali quanto gli esponenti della comunità indiana hanno sottolineato l’importanza di un potenziamento delle attività ispettive sulle condizioni di lavoro e il rispetto dei diritti dei lavoratori addetti al settore agricolo, nonchè l’essenzialità di una piena applicazione della L. 199/2016 e degli strumenti da essa apprestati per il contrasto al lavoro nero, soprattutto in ordine alla tutela di chi denuncia e alla piena funzionalità della “Rete del lavoro agricolo di qualità”.

Il Prefetto ha rappresentato la massima attenzione alle problematiche del lavoro agricolo, in particolare alle gravi patologie del settore, con il coordinamento delle attività a tal fine necessarie e assicurando l’impegno comune delle Istituzioni coinvolte a tutti i livelli. In merito ai temi trattati, in tarda mattinata, il Prefetto ha anche incontrato l’Assessore regionale Claudio Di Berardino.

Nel corso dell’incontro è emersa una chiara unità di intenti fra Regione e Prefettura per affrontare con ferma determinazione, in un’ottica di collaborazione istituzionale, le criticità più urgenti inerenti tali fenomenologie patologiche e criminali”.

Così in una nota, il Capo di Gabinetto della Prefettura di Latina.

 

Anche Claudio Di Berardino, assessore al Lavoro, Scuola e Formazione della Regione Lazio, in merito alla manifestazione di ieri, lunedì 28 settembre , ha diramato la seguente nota stampa:

“In occasione della manifestazione contro il caporalato indetta dalle organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil a fianco dei braccianti agricoli a Latina, ho confermato l’impegno della Regione Lazio nella lotta allo sfruttamento del lavoro in agricoltura. Continuiamo a lavorare per dare attuazione alla legge regionale attraverso importanti provvedimenti, come gli indici di congruità e con la legge quadro sul caporalato. Vogliamo mettere fine a tale fenomeno, estendendo gli stessi interventi anche in altri settori come l’edilizia e i servizi.

Molto costruttivo, nel corso della mattinata, è stato inoltre il confronto con il Prefetto di Latina Maurizio Falco, con il quale abbiamo condiviso la necessità di continuare a lavorare sulle iniziative avviate con il Protocollo ‘Per un lavoro di qualità in agricoltura’, per portare a compimento l’importante fase di sperimentazione avviata sulla Provincia di Latina e per continuare a estendere principi e obiettivi condivisi sull’intera Regione con l’attuazione della legge regionale.

Da parte nostra, inoltre, continueremo a lavorare in raccordo con le organizzazioni sindacali e le associazioni datoriali perché anche su queste tematiche la concertazione e la condivisione rappresentano la strada maestra per diffondere la cultura della legalità e la concreta attuazione di rapporti di lavoro nel rispetto dei diritti dei lavoratori”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social