Atletica, grandi prestazioni e piazzamenti per le giovani leve della Poligolfo

Atletica, grandi prestazioni e piazzamenti per le giovani leve della Poligolfo

“Un weekend, quello appena trascorso, pieno di soddisfazioni per la S.S.D. Formia Atletica Leggera Poligolfo. Gli atleti formiani impegnati sia a Grosseto che a Roma hanno portato in riva al tirreno grandi prestazioni e pregevoli piazzamenti.

Iniziamo da Grosseto dove si sono svolti i Campionati Italiani Juniores (under 20). A rappresentare Formia c’era Alberto Di Fazio, un “ragazzone” lanciatore di disco. Alberto è al suo primo anno di appartenenza alla categoria. Il suo era un compito arduo, che prevedeva le qualificazioni il Sabato per definire la griglia dei 12 partecipanti alla finale del giorno dopo (Domenica). Ebbene, Alberto allenato da Renato Lombardi (Tecnico “Poliedrico” impegnato su Formia sia a livello sportivo che culturale), non si è lasciato intimorire dall’impegno e sin dal primo lancio, 43mt e 92 cm, si è assicurato l’accesso alla finalissima che lo ha proiettato tra i primi in Italia.

In finale, domenica, la voglia di far bene ed un po’ il fare di chi ha tutto da guadagnare e nulla da perdere, portavano Alberto a doversi “accontentare” di un solo lancio valido a 35 mt e due nulli che a detta di Renato erano abbondantemente oltre i 45mt.

Ad Alberto e Renato vanno comunque i complimenti e gli applausi per una stagione (anomala per tutti), conclusa con una eccellente crescita.

A Roma, invece, contemporaneamente si svolgevano i Campionati Regionali Cadetti (under 16).

A rappresentare la S.S.D. Formia Atletica Poligolfo c’erano ben 4 atleti. Iniziamo con Niccolò Cannavale, saltatore dalle indubbie qualità. Sabato si è aggiudicato il titolo di Campione Regionale nel salto in lungo saltando la misura di mt 6.14. Domenica, invece, l’atleta allenato da Dimitri Chinappi (allenatore di tanti Atleti Formiani talentuosi) ha gareggiato nel salto triplo ed è stato capace di saltare mt 13.69 e con questa misura è al secondo posto in Italia.

A Roma hanno gareggiato anche Luca Capotosto nel salto in lungo, Gabriele Treglia anche lui, sempre nel salto in lungo, e Francesco Macari che ha gareggiato nei 300mt riuscendo a realizzare un buon 41”19 che rappresenta il suo record personale.

In una stagione caratterizzata dalle note e tristi vicende legata all’epidemia da Covid 19, l’appuntamento prossimo è a Forlì il 3 e 4 ottobre con i Campionati Italiani Cadetti (under 16) dove Niccolò Cannavale, insieme al suo tecnico Dimitri Chinappi, cercheranno di portare a casa una medaglia quanto più prestigiosa possibile”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social