Servizi cimiteriali, Ipogeo rinuncia alla richiesta di sospensiva al Tar

Servizi cimiteriali, Ipogeo rinuncia alla richiesta di sospensiva al Tar

Colpo di scena mercoledì mattina presso il Tar di Latina, dove era in discussione la richiesta presentata da Ipogeo, controparte il Comune e diverse associazioni dei consumatori, di sospendere l’annunciato disconoscimento del Regolamento Cimiteriale in uso e della sua retroattività da parte dell’amministrazione. “Il gestore ha infatti deciso di rinunciare alla richiesta e la discussione nel merito è stata rinviata dai giudici al 10 marzo 2021”, spiegano in una nota congiunta Massimo Cusumano (Codacons), Antonio Bottoni (Codici), Laura Ardia (Federconsumatori), Daniele Mazzoli (Asso.Cons.Italia).

“Al momento quindi il rapporto gestore/amministrazione in pratica va in stallo. La domanda spontanea è: possibile che non sia possibile raggiungere un accordo soddisfacente per tutti? Perché ostinarsi in una situazione insostenibile? Questo periodo potrebbe essere al meglio utilizzato per rivedere tutte le problematiche del Progetto di Finanza che evidentemente non può andare avanti se non modificato. In particolare ci auguriamo che l’amministrazione, come annunciato, porti avanti lo schema di Regolamento presentato in questi giorni fino a farlo diventare Regolamento Cimiteriale regolarmente approvato dal consiglio comunale prima della udienza di merito, cosa che sicuramente aprirebbe nuovi spiragli per la soluzione.

Un tavolo tecnico costituito dalle due parti e dalle associazioni consumatori delegate potrebbe facilitare la ricerca di una soluzione e nel contempo rispettare la legge 244/2007 e il Protocollo sottoscritto dal Comune e le associazioni che prevede appunto questa procedura. Una procedura che si dovrebbe applicare a qualunque servizio pubblico in concessione a un privato, ma evidentemente la legge risulta poco apprezzata a ogni livello e di solito tranquillamente disattesa”.

 

You must be logged in to post a comment Login

h24Social