Lega Formia: “Stop eventi inutili e dispendiosi, investire quei fondi in sicurezza scuole”

Lega Formia: “Stop eventi inutili e dispendiosi, investire quei fondi in sicurezza scuole”

“Nel piazzale del mercato nuovo di via Olivastro Spaventola stiamo assistendo a scene che non avremmo mai voluto vedere. Il sindaco annuncia di andare a fare i test e l’area è chiusa perché già stracolma di auto in fila, il peggio si sta evitando solo grazie alla professionalità della Protezione Civile e della Polizia Locale”. A parlare, attraverso una nota stampa, la Lega di Formia. Che poi, tra una richiesta e l’altra, bussa all’amministrazione comunale chiedendo la sospensione di alcuni eventi ritenuti inutili e dispendiosi. Non solo: nell’intervenire, dalla Lega censurano l’operato amministrativo su più fronti.

Antonio Di Rocco, segretario della Lega

“Chiediamo ora l’immediata sospensione dell’evento ‘Arena Vitruvius’ in corso di svolgimento e per l’intero mese in piazza Aldo Moro. La nostra richiesta scaturisce dal contenuto dell’ordinanza allarmante del sindaco che ci obbliga ad indossare mascherine e guanti. E poi perché il danaro pubblico, dei contribuenti, utilizzato per l’organizzazione di questo evento, che sta avendo purtroppo un carattere meramente localistico nonostante le decine di migliaia di euro buttati per perseguire presunte operazioni di marketing, sono stati presi dal fondo comunale emergenza Covid che aveva ben altre finalità!”, attaccano dalla Lega. “Siamo stati da subito contrari alla variazione di bilancio che ‘distraeva’ decine di migliaia di euro dal fondo Covid che serviva per aiutare attività economiche e famiglie in difficoltà ma soprattutto per combattere l’emergenza economica provocata dalla pandemia. Giovedì inizieranno le scuole e con questo clima di paura ormai presente in città potremmo e dovremmo utilizzare i soldi risparmiati da eventi inutili e autoreferenziali per acquistare termoscanner per la sicurezza e la salute dei nostri figli. Oltre che naturalmente mascherine, igienizzanti e prendere quindi tutte quelle precauzioni che possono portarci a convivere con questo virus almeno in modo più sereno. Se il sindaco non vuole ascoltare noi (è ormai risaputo che non ascolta nessuno) ascolti almeno il grido di allarme dei presidi che sono arrivati a mettere nero su bianco per essere almeno ascoltati. Chiediamo inoltre al sindaco di aumentare il servizio di vigilanza notturna per evitare assembramenti durante le ore notturne della movida chiedendo ausilio anche alle altre forze dell’ordine, invece di offendere semplici cittadini via facebook che legittimamente la criticano. Denunciamo inoltre che se l’anno scolastico fosse iniziato la settimana scorsa i nostri alunni sarebbero stati gli unici a non avere i famosi banchi singoli perché, mentre tutti i sindaci della provincia annunciavano con tanto di foto l’arrivo dei banchi singoli (totalmente finanziati dalla Regione con fondi ministeriali), a Formia la gara è andata mestamente deserta. E pensare che l’ex assessore ai Lavori Pubblici Pasqualino Forte 3 mesi fa aveva chiesto al sindaco aiuto con almeno altre 2 unita comunali per coadiuvare il sempre attento dirigente comunale ai Lavori Pubblici per consentire un ingresso a scuola in tutta sicurezza, ma la risposta naturalmente non è mai arrivata… Altro record negativo per la nostra amata città diventata ormai fanalino di coda di tutto il sud pontino, ma evidentemente all’amministrazione delle piccole cose interessa più un film che… si sta traducendo in un inequivocabile ultimo atto”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social