Positivo al Covid alla pescheria Scurzone, già chiusa per ferie: le sottolineature dello staff

Positivo al Covid alla pescheria Scurzone, già chiusa per ferie: le sottolineature dello staff

Tra gli ultimi casi di contagi da Covid-19 nel Golfo, anche uno che ha in qualche modo riguardato la pescheria Scurzone di Gaeta. Attività comunque già chiusa di sua sponte prima dei dubbi inerenti possibili positività tra il personale, e dei conseguenti tamponi. A sottolineare la circostanza, anche la stessa pescheria. 

“L’attività risulta chiusa per ferie già dallo scorso venerdì, come testimoniano i precedenti post”, scrive lo staff sulla pagina Facebook della ditta Scurzone. “Ferie programmate, come ogni anno, in concomitanza con il periodo del fermo biologico del Tirreno. Nonostante ciò, avendo scoperto successivamente di essere stati in contatto con persone risultate positive al Covid-19, ci siamo immediatamente sottoposti a tampone. Ci teniamo ad essere chiari: dai risultati dei tamponi si evince che Giuseppe e Teresa sono risultati negativi mentre Franco è risultato positivo. Fortunatamente sta bene e non manifesta alcun sintomo“.

Proseguono dallo staff: “Da sempre il nostro primo interesse è stata la tutela della salute pubblica. Fin da subito abbiamo avuto cura e attenzione per rispettare nel miglior modo possibile i protocolli anti Covid.  Siamo grati che tutti i nostri clienti hanno condiviso con grande senso di responsabilità e fiducia quanto ci è stato indicato dalle autorità. È grazie a questi sforzi che oggi stiamo limitando i danni di questa pandemia. Per noi questo risultato ne è la prova concreta, nonostante l’inarrestabile capacità di diffusione di questo virus. Siamo certi e sereni di avervi tutelato nel miglior modo possibile.
Cogliamo l’occasione per incoraggiare e ringraziare tutte le persone che in particolare modo nel nostro golfo, dietro le quinte, stanno lavorando notte e giorno cercando di fare del proprio meglio in questa situazione così delicata”. Dalle forze dell’ordine ai sindaci, passando per Asl, infermieri, dottori, politici, rappresentanti della Croce rossa e della protezione civile. “Ora più che mai hanno bisogno del nostro sostegno e della nostra fiducia. Solo così – concludono dalla pescheria – ne usciremo vittoriosi”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social