Musica rinascimentale per promuovere chiese, palazzi e castelli del territorio: si continua

Musica rinascimentale per promuovere chiese, palazzi e castelli del territorio: si continua

Prosegue con successo il circuito di concerti promosso dal complesso strumentale ‘Fanfarra Antiqua’ di Cori. Prossima tappa Maneza, dove sabato 19 settembre l’ensamble si esibirà all’interno della bellissima Loggia dei Mercanti (XIII sec.).

Negli anni in cui il MIBACT – Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo invita continuamente tutte le organizzazioni turistiche e culturali a promuovere i borghi, i centri storici, i musei, i monumenti, i cammini percorsi dai pellegrini in epoche passate, con l’obiettivo di promuovere soprattutto il cosiddetto Cammino Lento, in particolare per riscoprire con tranquillità quello che è il patrimonio culturale dell’Italia, architettonico, artistico e storico, il complesso ‘Fanfarra Antiqua’ ha pensato bene di presentare, oramai da qualche anno, quella che è una interessante rassegna sulle musiche del Cinquecento, denominata ‘Chiese, palazzi e castelli in musica’ – Soavi melodie, canti, balli, sapori e arti del Rinascimento lungo i cammini dei pellegrini – Rassegna di Melodie in concerto tratte dai trattati del Maestro Fabritio Caroso da Sermoneta (1526-1605), attraverso una tournée di concerti in alcuni luoghi di alto interesse architettonico, artistico e storico del territorio del Lazio. Concerti che, in occasione di questa nuova edizione, saranno affiancati anche da visite guidate e mostre sul patrimonio culturale dei luoghi interessati, sugli antichi trattati di musica e sulla liuteria antica, e poi collateralmente animazioni e balli rinascimentali con artisti in costumi d’epoca, conferenze sui cammini di fede e sui pellegrini, degustazioni di pietanze riprese da ricette rinascimentali e preparati dai ristoratori locali, e vini doc di importanti aziende del territorio.

“Un’attività culturale molto interessante – dichiara Lubiana Restaini, presidente della Consulta dei Piccoli Comuni di Anci Lazio e dell’associazione Gerardo Restaini, promotrice dell’iniziativa – che sarà presentata con l’intento di ricreare un percorso, un viaggio nel tempo, ispirato dal desiderio profondo di riportare alla luce i tesori di un’epoca. Attraverso le musiche e le danze gli spettatori saranno condotti nel Rinascimento, in un mondo in cui le magiche atmosfere cortigiane riprenderanno vita. La nostra comunità necessita di momenti come questo per riappropriarsi delle tradizioni e della storia”.

Con il patrocinio e contributo della Regione Lazio, con il patrocinio del MIBACT – Direzione Regionale Musei Lazio, dell’ANCI-Lazio, della fondazione ‘Roffredo Caetani’ di Sermoneta, dei Comuni Cori, Segni, Cisterna di Latina, Maenza e Arpino, delle Pro Loco di Cori, Cisterna di Latina e Arpino, questa tournée di concerti è in fase esecuzione tra Segni, Cisterna di Latina, Maenza, Cori, Arpino e Sermoneta fino ad inizio ottobre. Terza tappa, appunto, di a Maenza sabato 19 settembre 2020, con inizio alle 19:30, presso la Loggia dei Mercanti ai bordi del centro storico.

La piazza coperta, di origini medievali, sorge in prossimità della Porta Maggiore, uno degli accessi al borgo medievale di Maenza. La tradizione narra che la Loggia dei Mercanti fosse stata costruita per tutte quelle persone che, giunte a Maenza a tarda sera ed impossibilitate ad accedere al borgo perché le porte erano chiuse, potessero trovare riparo dalle intemperie proprio in questo luogo. Nel tempo la loggia è stata utilizzata anche come mercato, da qui il suo nome. Presenta ampie sedute in pietra ed ampi finestroni che permettono una vista panoramica sulla Valle dell’Amaseno che arriva fino al Mare Tirreno.

Il concerto sarà preceduto dai saluti di Dorina Risi, assessore alla Cultura del Comune di Maenza, e Lubiana Restaini. “In un momento non facile come quello attuale – dichiara l’assessore – le iniziative culturali di questa levatura rivestono un ruolo fondamentale per lo sviluppo e la coesione sociale della nostra comunità. Mi auguro che questa iniziativa possa avere un seguito anche grazie al rapporto di proficua collaborazione che c’è tra il Comune e l’associazione Gerardo Restaini”.

Per informazioni: Dorina Risi, assessore alla Cultura del Comune di Maenza, tel. 3392290672; segreteria staff del sindaco, tel. 3333295506 (Ettore).

You must be logged in to post a comment Login

h24Social