Cambio al vertice del Comando Carabinieri: Befera saluta, promosso Meola

Cambio al vertice del Comando Carabinieri: Befera saluta, promosso Meola

Dopo sette anni il tenente colonnello Paolo Befera lascia il Comando Provinciale di Latina e va a ricoprire un altro importante incarico presso la Legione Carabinieri Lazio. Giunto a Latina nel mese di settembre 2013, ha ricoperto fino al mese di settembre 2015 il ruolo di Comandante del Nucleo Investigativo, e successivamente quello di Comandate del Reparto Operativo.

Befera negli anni si è distinto per aver dapprima diretto personalmente e poi coordinato una serie di complesse e articolate operazioni in materia di criminalità organizzata, narcotraffico e reati contro la pubblica amministrazione, intensificando l’attività investigativa dei predetti reparti ed al contempo mirando ad un’azione di contrasto sempre più qualificata e penetrante.

Tra le attività investigative più brillanti si possono rammentare le operazioni ‘Krupy‘, ‘Olimpia‘, ‘Amnèsia‘, ‘Tiberio‘, ‘Aleppo‘, ‘Astice‘ e ‘Masterchef‘. Befera ha inoltre condotto personalmente le indagini sui principali omicidi perpetrati nella provincia, da quello dell’enologo Ulrico Cappia, a quelli di Patrizio Barlone, del sarto Umberto Esposito e da ultimo di Luca Palli, conclusesi tutte con l’individuazione e la cattura dei responsabili.

L’ufficiale inoltre ha svolto un ruolo di rilievo nei settori della certificazione antimafia, del controllo degli appalti pubblici, dell’attività antiusura e del supporto per i beni c sequestrati e confiscati alla c.o. quale rappresentante per l’Arma dei Carabinieri nei relativi Nuclei costituiti presso la Prefettura di Latina. Il comando del Reparto Operativo sarà assunto dal tenente colonnello Michele Meola, attuale comandante del Nucleo Investigativo.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social