Mobilità cittadina, la proposta per Fondi del candidato consigliere Fontana (Pd)

Mobilità cittadina, la proposta per Fondi del candidato consigliere Fontana (Pd)

Il candidato al consiglio comunale di Fondi nelle liste del Pd Emanuele Fontana, interviene in merito alla mobilità cittadina. Una stoccata all’Amministrazione comunale e le proposte che si riserva di portare avanti qualora venga eletto alle elezioni del prossimo 20-21 settembre.

Emanuele Fontana

L’amministrazione uscente e tutte le amministrazione che si sono alternate negli ultimi 26 anni, non hanno mai pianificato ed intrapreso un percorso, che potesse ripensare alla nostra città, con Politiche Sostenibili, di Miglioramento delle Condizioni della Qualità della vita, un nuovo modello di sviluppo del traffico, incentivando l’utilizzo di mezzi diversi dall’automobile.

I nostri bambini hanno diritto ad uscire di casa senza correre il rischio di essere investiti, i nostri nonni di fare una passeggiata, chi vuole recarsi a lavoro a piedi, gli amanti della camminata e della corsa, tutti devono avere questa condizione. C’è bisogno di creare una progettualità che miri a far convivere le esigenze sopra citate, con la regolamentazione  del traffico, oltre al raggiungimento dell’obiettivo a lungo termine di una riduzione delle emissioni.

Creare delle aree Ciclopedonali, può essere una soluzione; tali aree potranno essere realizzate con investimenti non onerosi,  ad esempio,  una soluzione potrebbe essere quella di installare dei divisori di corsia realizzati in PVC morbido, chiamati ARMADILLO , molto utilizzata in Spagna. Tale installazione garantisce una separazione fisica tra la corsia dedicata alle auto e la ciclabile (al contrario della semplice linea tracciata sull’asfalto), con un indubbio incremento, sia della sicurezza reale, che di quella percepita dai ciclisti e pedoni. A questi vantaggi vanno sommate la praticità e la velocità dell’installazione, oltre che la possibilità di sostituirli ,quando necessario, senza dover intervenire su interi tratti di ciclabile e quella di smontarli provvisoriamente in caso di interventi sul manto stradale (con un notevole taglio dei costi di gestione).

Inoltre dotare la nostra città di queste aree, permette di iniziare un percorso di sviluppo turistico alternativo, soprattutto con il Cicloturismo. Il peso del cicloturismo sulla domanda turistica complessiva dell’Italia è in media il 6%, ma considerando la situazione Covid, che impone un cambiamento dei nostri stili di vita, rappresenta una risposta utile alla crisi che stiamo attraversando. È utile dal punto di vista sanitario, per le distanze nell’attività motoria, dal punto di vista ambientale per dare risposte alla crisi climatica e all’economia, vista la quantità di risorse che movimenta. E infine per fare rete sui territori, niente di meglio del percorso cicloturistico, che connette attività commerciali, attività ricettive, operatori del settore e guide turistiche, favorendo quella virtuosa sinergia di cui la nostra città  ha bisogno”. Siamo pronti a raccogliere la sfida del cambiamento, dateci fiducia.

La nota di Emanuele Fontana (Pd)

You must be logged in to post a comment Login

h24Social