Fibra ottica, attivazioni lumaca a Monte San Biagio

Fibra ottica, attivazioni lumaca a Monte San Biagio

A Monte San Biagio i residenti che hanno stipulato contratti per l’attivazione della fibra ottica sono in seria difficoltà: ci sono utenti che ne hanno fatto richiesta da mesi, e ancora attendono invano un sopralluogo. Mentre non si capisce bene di chi sia la responsabilità delle lungaggini, per una faccenda che, attaccano alcuni degli interessati, “è diventata un continuo scaricabarile”.

Oltre agli utenti residenziali, ci sono diverse aziende che reclamano l’attivazione del contratto a suo tempo sottoscritto. Una problematica su più livelli, insomma. Più volte è stata inviata una richiesta di chiarimenti e sollecito all’operatore telefonico che, ad oggi, raccontano da Monte San Biagio, si limita solo a rispondere “stiamo procedendo”. E nel frattempo c’e gente che aspetta anche da novembre 2019. Senza contare la questione delle attivazioni in FWA, che dovrebbe coprire quelle zone che non sono servite da fibra ottica: chi ha fatto richiesta ancora attende una risposta in merito all’effettiva possibilità di attivazione.

Giustamente i cittadini in questione si chiedono se debbono essere considerati di serie B, o se si debbano sentire presi in giro, aspettando un servizio che peraltro non è assolutamente gratuito. “Anche perché – sottolineano – essere soggetti a tali limiti strutturali impoverisce ulteriormente il territorio, e genera soprattutto malcontento e scarsa propensione agli investimenti in una zona che poteva essere il fiore all’occhiello con il cablaggio della banda ultralarga. Ed invece si e trasformata in una grande penitenza, penalizzando gli utenti finali che attendono ormai da mesi”. Decisi, proprio in questi giorni, a inviare una segnalazione all’Agcom e al Corecom lazio.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social