Crisi di maggioranza, il Pd: “Evidente fallimento del progetto Villa”

Crisi di maggioranza, il Pd: “Evidente fallimento del progetto Villa”

È ormai evidente che il sindaco Villa e quello che è rimasto della sua maggioranza siano inadeguati a guidare la città in questa fase complessa. In soli due anni di amministrazione abbiamo assistito a 6 dimissioni assessorili, dettate da contrasti politici interni, frutto di una non chiara linea programmatica della maggioranza”. A parlare è il Partito Democratico di Formia, che interviene a gamba tesa sulla crisi di maggioranza che sta facendo traballare il governo cittadino.

“Un finale già scritto, quello del progetto Villa, nato ‘contro’ qualcosa e qualcuno senza idee e programmi concreti per questa città. Un’esperienza che ha fatto della demagogia e del populismo elemento di spinta in campagna elettorale per poi lasciare spazio all’improvvisazione nell’azione di governo.

L’eredità di questa gestione – continuano dal Pd – è sotto gli occhi di tutti: la privatizzazione del multipiano, la perdita del Distretto Socio-Sanitario a favore del Comune di Gaeta, la pessima gestione della FRZ, la gestione privata della sosta, lo spostamento della sede INPS a Gaeta e non ultimo la confusa gestione dei fondi legati all’emergenza Covid-19. Un elenco che certifica in maniera evidente la totale mancanza di visione e progettualità per la città.

Formia merita ben altro. È necessario progettare e attuare un grande piano di investimenti su temi cruciali quali la rigenerazione urbana, le opere pubbliche, la digitalizzazione e la sburocratizzazione della macchina amministrativa, la riqualificazione del settore turistico e commerciale. Punti che l’amministrazione Villa ha completamente messo da parte e che, oggettivamente, non risulta essere in grado di poter affrontare.

Emergenza Covid, ripartenza delle scuole, impianti di acquacoltura, finanziamento della nuova Pollione, chiusura del Ponte Tallini e manutenzione del viadotto sulla Litoranea sono temi che nei prossimi mesi richiederanno serietà e compattezza amministrativa. L’attuale governo della città è in grado di garantire tutto questo? Secondo noi no.

Superare questa fase, costruire un’alternativa seria e credibile al fine di restituire alla città quel ruolo che le è sempre stato riconosciuto, è l’obiettivo del Partito Democratico. Già dai prossimi mesi saremo al lavoro per presentare una proposta programmatica in grado di coinvolgere energie ed esperienze che già animano la nostra città”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social