Viaggio Italia, fa tappa a Gaeta il tour in handbike di Luca Paiardi e Danilo Ragona

Viaggio Italia, fa tappa a Gaeta il tour in handbike di Luca Paiardi e Danilo Ragona

Dal Piemonte alla Sicilia passando da Gaeta! Luca Paiardi e Danilo Ragone, due atleti paralimpici e fondatori del progetto Viaggio Italia around the world arriveranno in handbike sabato pomeriggio. Partiti da Torino il 18 agosto scorso stanno affrontando un viaggio di 25 giorni lungo tutta la penisola, Danilo e Luca si sono conosciuti nei corridoi dell’Unità Spinale di Torino oltre 20 anni fa, dopo un incidente, un evento drammatico che hanno scelto di vivere come un nuovo inizio che li ha portati a diventare documentaristi per il programma “Il Kilimangiaro” di Rai3.

“Diamo il benvenuto nella nostra città a Luca e Danilo – commenta il Sindaco Cosmo Mitrano – che attraverso la loro iniziativa e testimonianza infondono coraggio e speranza in tutte quelle persone che vivono una disabilità ma che, come loro, ogni giorno lottano per una piena integrazione sociale. Nel corso del loro tour all’insegna del turismo lento e accessibile, inoltre, documentano, chilometro dopo chilometro, quanto e se il nostro Paese è pronto al turismo slow. Gaeta è pronta quindi ad accoglierli con entusiasmo e siamo ben lieti di far conoscere il nostro patrimonio storico, artistico e naturalistico custodito nella nostra città”.

Nel 2015 prende forma Viaggio Italia, un progetto pensato per raccontare attraverso il viaggio la realtà della disabilità dal loro punta di vista, facendo comprendere cosa sia possibile fare nonostante una invalidità motoria. La scelta di ripartire dall’Italia non è casuale, spiegano Luca Paiardi Danilo Ragona, che tappa dopo tappa, raccontano la voglia di ripartire degli italiani proprio come hanno fatto loro, quando hanno dovuto ricominciare a vivere senza l’uso delle gambe.

“Viaggio Italia è anche solidarietà – spiega l’Assessore ai servizi sociali Lucia Maltempo – Danilo Ragona e Luca Paiardi ci insegnano che dalle difficoltà possono nascere grandi opportunità. Percorrendo tanti chilometri in handbike trasmettono inoltre un messaggio positivo di indipendenza, autonomia ed ecologia che poi è alla base del progetto. Ad attendere sabato Luca e Danilo all’ingresso di Fontania, ci saranno i volontari del Free E-Bike Tours che percorrendo la pista ciclabile, da Serapo accompagneranno i due atleti fino in piazza XIX maggio dove saremo ad attenderli, mentre l’Associazione Vogamare Gaeta ha predisposto per loro un tour in barca. Gli atleti ed il loro team saranno poi ospitati presso l’Ostello del Golfo messo cortesemente a disposizione dall’Ipab della “SS. Annunziata”, in particolare dal Presidente Luciana Selmi e dal Direttore Clemente Ruggiero che ringraziamo per la loro sensibilità e disponibilità”.

“Siamo molto felici – spiega il Direttore dell’Ipab Clemente Ruggiero – di accogliere i protagonisti di un’iniziativa dal forte valore sociale che ben si sposa con la mission dell’Ipab della SS. Annunziata. Luca Paiardi e Danilo Ragone sono due splendidi ragazzi testimoni di un grande messaggio di solidarietà ed attraverso la loro iniziativa promuovono un turismo “slow” che permette di poter godere appieno del paesaggio e delle bellezze della territorio italiano. L’Ostello del Golfo, infine, recentemente inaugurato nell’ambito dell’itinerario giovani e privo di barriere architettoniche, nasce proprio con il chiaro intento di incentivare il turismo, avvicinando il pubblico alle bellezze culturali e all’arte che tutto il golfo di Gaeta offre”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social