Candidato naziskin, omofobo, xenofobo e antisemita: l’aspirante sindaco Mastrobattista prende le distanze

Candidato naziskin, omofobo, xenofobo e antisemita: l’aspirante sindaco Mastrobattista prende le distanze

Dopo la denuncia dell’Anpi, che ha scoperchiato il vaso di Pandora, il candidato sindaco di Fratelli d’Italia Giulio Mastrobattista e una delle due liste civiche in suo appoggio prendono le distanze dall’aspirante consigliere comunale di Fondi Cristian d’Adamo, definitosi fascista, naziskin, negazionista, omofobo, xenofobo, antidemocratico, anticostituzionale e antisemita.

“In un paese dove soltanto qualche anno fa una commissione d’accesso ha chiesto lo scioglimento del consiglio comunale per infiltrazioni mafiose, dove concorrono candidati a sindaco pregiudicati, con sentenza passata in giudicato per reati contro la pubblica amministrazione, come candidato a sindaco della coalizione, prima di accettare la candidatura di una persona ho chiesto il suo certificato penale, i carichi pendenti e il casellario giudiziario”, afferma l’avvocato Mastrobattista. “Per Cristian d’Adamo non risultava nulla. Poi, poco discretamente ho visionato i profili Facebook di ciascun candidato, quello del signor Cristian d’Adamo non presentava alcun contenuto che potesse destare allarme. Mi dicono che il candidato in questione avesse postato le foto indecenti su un profilo Twitter, che obiettivamente non ho visionato. Contento chiaramente offensivo dei valori democratici e costituzionali nei quali mi riconosco. Ho immediatamente invitato tutti a non votare il signor d’Adamo, sto valutando quale provvedimento adottare per cancellarlo dalla lista”.

A La Repubblica, Mastrobattista ha poi aggiunto che la sua coalizione intanto ha lanciato via social l’hashtag #nessunovotidadamo.

“Specifichiamo una volta per tutte che qualsiasi atto di revisionismo o nostalgismo è lontano dalla nostra etica” si legge sulla pagina Facebook della lista Giulio Mastrobattista sindaco, in cui d’Adamo è stato candidato. “Come ha già specificato il candidato sindaco Giulio Mastrobattista la nostra è una battaglia democratica e istituzionale. Chiunque viene meno a questi precetti è completamente lontano dalla nostra visione di fare politica e ne prendiamo fortemente le distanze”.

Nel pomeriggio di oggi, mercoledì, Mastrobattista ha annunciato: “Escluso D’Adamo e chi la pensa come lui da qualunque lista a mio sostegno”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social