Elezioni, a Fondi un candidato “fascista, naziskin, negazionista e antisemita”. La denuncia

Elezioni, a Fondi un candidato “fascista, naziskin, negazionista e antisemita”. La denuncia
Scoppia un nuovo caso in vista del voto a Fondi. Ed ancora una volta parte da una situazione denunciata dall’Anpi, nell’occasione rispetto uno dei candidati a supporto di Giulio Mastrobattista, aspirante sindaco di Fratelli d’Italia.
Più di un mese fa – si legge nell’intervento dell’Anpi di Fondi pubblicato anche via social –  l’Anpi esprimeva la propria perplessità nei confronti del candidato sindaco Giulio Mastrobattista per un gesto che, a detta di quest’ultimo, era semplicemente fraintendibile. Bene, noi crediamo alle parole dell’avvocato e vogliamo riportarle nuovamente prima di chiedergli un’ulteriore presa di posizione:  ‘Non ho mai militato in Partiti fascisti. Men che mai neo fascisti. Non coltivo nostalgie romantiche ed estetismi dannunziani pur rispettando chi non la pensa come me. Sono solo un uomo di destra, di una destra moderna ed allo stesso tempo una destra sociale, voglio stare vicino alla gente. Perché sono convinto che soltanto votando a destra si rifà l’Italia. Chi mi accusa di aver fatto il saluto romano mi ferisce l’anima e violenta la mia storia. Offende la mia formazione politica e culturale e ne risponderà nelle sedi giudiziarie, non ultima quella penale’.

Uno degli screenshot allegati al post dell’Anpi

Parole condivisibili, ma che vanno in conflitto con i valori di almeno un candidato nelle sue liste di supporto. Ci sono pervenuti alcuni screen da diversi cittadini preoccupati e con una semplice verifica su internet abbiamo potuto notare la veridicità di quanto ci è stato riportato. Sul suo profilo Twitter Christian d’Adamo (attualmente candidato a consigliere nella lista ‘Giulio Mastrobattista sindaco’) scrive nella sua ‘biografia’: “naziskin, Negazionista, Omofobo, Xenofobo, ANTIdemocratico, ANTIcostituzionale, ANTIcomunista, Antisemita”. Oltretutto, la questione è divenuta oggetto di dibattito tra i cittadini anche mediante la pubblicazione di questi screen su diverse pagine Facebook, suscitando sorpresa ed indignazione come è normale che sia in un contesto civile e democratico.

Oltre alla sua ‘biografia’, già sufficiente a qualificarlo, il candidato d’Adamo ha condiviso sulla sua pagina personale (pubblica fino a qualche ora fa) immagini e battute a tema razzista ed antisemita. A questo punto chiediamo al candidato Mastrobattista di prendere una posizione netta ed in linea con la sua formazione politica tanto decantata nel precedente comunicato stampa. Chiediamo inoltre, l’immediata espulsione del candidato in questione, in quanto totalmente incompatibile a livello ideologico e morale con la carica per cui
compete. E’ forse questa la destra che “rifarà l’Italia”, Avv. Mastrobattista? Un braccio alzato può essere un gesto fraintendibile, ma tacere su una simile questione sarebbe solo un atto di condivisione con simili aberranti valori. Lei ha scritto: ‘Chi mi accusa di aver fatto il saluto romano mi ferisce l’anima e violenta la mia storia.’, a questo noi rispondiamo con le foto allegate del suo candidato”. L’Anpi chiede quindi al candidato sindaco di Fratelli d’Italia di prendere posizione per coerenza rispetto a quanto dichiarato precedentemente, ma soprattutto per la quanto riportato nella “biografia” del suo candidato.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social