Aumento di casi Covid e “l’ipotesi” del rinvio delle elezioni: indiscrezioni

Aumento di casi Covid e “l’ipotesi” del rinvio delle elezioni: indiscrezioni

L’indiscrezione l’ha lanciata Dagospia, ma poi è stata ripresa con tanto di dichiarazioni politiche anche il Giornale. La verità è che per ora non c’è nulla di concreto e che tra due giorni, (dove si vota per le Regionali e le Comunali) si presentano le liste.

Difficile, oggettivamente, immaginare un rinvio del voto previsto per 20-21 settembre, anche perché a memoria non si ricorda di casi in cui sono state rinviate elezioni con così poco preavviso, per di più a meno di un mese dal voto, ovvero nel bel mezzo della campagna elettorale, quella ufficiale.

Di certo, nel mezzo di una pandemia, con lo stato di emergenza prorogato – per ora – fino a metà ottobre, per via di questioni sanitarie non è certo da escludere. Ma che tale indiscrezione sia stata ventilata all’interno del Comitato Tecnico Scientifico del Governo o meno, comunque si presenta come un’ipotesi difficile. Anche perché al di là dell’aumento di casi registrati, ancora non viene confermato un trend esponenziale che possa far ipotizzare nuove restrizioni a breve, tra cui, ad esempio, la sospensione dell’esercizio democratico del voto per via di un’emergenza come potrebbe essere quella sanitaria.

Altra cosa, sono ovviamente le raccomandazioni civiche a cui tutti i cittadini dovrebbero attenersi per evitare la diffusione incontrollata del virus. Raccomandazioni e procedure che, con ogni probabilità, caratterizzeranno anche le elezioni del 2020 (che al momento rimangono fissate per il 20-21 settembre 2020).

I cittadini italiani sono chiamati ad esprimersi sul referendum confermativo sul taglio dei parlamentari e, in alcune parti della penisola a rinnovare le amministrazioni regionali e locali. In provincia di Latina si vota a Fondi e Terracina.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social