Formia: in 7 mesi raccolti oltre 4mila litri di oli alimentari destinati al riciclo

Formia: in 7 mesi raccolti oltre 4mila litri di oli alimentari destinati al riciclo

“Da dicembre 2019 a oggi nei 12 contenitori dedicati, presenti sul territorio sono stati raccolti ben 4.000 litri di oli e grassi vegetali e animali esausti che, grazie al ritiro da parte del Consorzio RenOils sono stati avviati al corretto riciclo. I dati di raccolta sono stati presentati ieri sera durante l’evento ‘Le virtuose azioni per la salute del nostro mare‘ a cui hanno partecipato l’assessore alle Politiche Ambientali Orlando Giovannone, il Direttore Generale di Formia Rifiuti Zero, Raffaele Rizzo, il Direttore Generale di RenOils Salvatore Suriano e altre personalità impegnate in campo ambientale”. Lo rendono noto dall’amministrazione comunale.

“Da sette mesi infatti i cittadini di Formia possono effettuare la raccolta differenziata degli oli prodotti in cucina, come i residui della frittura o dei barattoli di sott’oli che non devono mai essere versati negli scarichi fognari. È invece sufficiente conservare questi scarti in una bottiglia e, una volta piena, portarla presso uno dei contenitori che si trovano presso gli 8 Centri Anziani comunali o presso l’isola ecologica. A fini didattici sono stati distribuiti alcuni contenitori anche agli studenti del liceo classico Vitruvio Pollione e dell’istituto alberghiero Celletti e alla ‘Casa Giusta’, bene confiscato alla criminalità organizzata.

L’olio raccolto viene periodicamente ritirato da una delle aziende che compongono il consorzio RenOils e la Formia Rifiuti Zero riceve un rimborso di 150€ ogni tonnellata di olio. Il rifiuto è poi avviato a un trattamento che ne consente il completo riciclo, trasformandolo in bio-carburanti, lubrificanti e prodotti cosmetici. Un contributo importante alla salvaguardia dell’ambiente soprattutto per una città costiera come Formia se si considera che un litro d’olio è sufficiente a inquinare una superficie d’acqua di 1.000 mq“.

“Vogliamo complimentarci – ha dichiarato Salvatore Suriano, Direttore Generale di RenOils –  con i cittadini di Formia che hanno modificato rapidamente le loro abitudini e raccolto in pochi mesi un quantitativo importante di oli esausti. Un ringraziamento speciale va anche alla rete dei Centri Anziani che, oltre a ospitare i contenitori, hanno dato un contributo fondamentale in termini di informazione e sensibilizzazione. Proprio per questo abbiamo deciso di premiare il Centro Anziani Gianola perché si è particolarmente distinto nel facilitare la raccolta”.

“Ringrazio i centri anziani – ha sottolineato Raffaele Rizzo, Direttore della Formia Rifiuti Zero – che hanno non solo aderito all’iniziativa ma che offrono continui suggerimenti per migliorare la raccolta e rispettare sempre più il territorio.

“La disponibilità e l’aiuto concreto dato dai centri anziani di Formia devono essere presi a esempio da tutta la comunità”, ha dichiarato Orlando Giovannone, assessore alle Politiche Ambientali. “La raccolta degli oli esausti permetterà di comprare lampade per il parco De Curtis e renderlo così più sicuro e fruibile. Abbiamo voluto restituire al quartiere sotto forma di nuovo impianto di illuminazione, quanto ricevuto grazie al conferimento degli oli che l’intero quartiere ha effettuato”.

RenOils è un Consorzio senza scopo di lucro, costituito su iniziativa di alcuni operatori e associazioni di categoria nel 2016. Si occupa dell’informazione e sensibilizzazione degli utenti finali e degli operatori e di rappresentare e monitorare la filiera degli oli e grassi alimentari esausti (cod. CER 200125) con l’obiettivo di aumentarne ed efficientarne la raccolta e il recupero ai fini ambientali. Complessivamente da inizio attività ha gestito oltre 70.000 tonnellate grazie alla filiera che opera su tutto il territorio nazionale assicurando una raccolta capillare con interventi anche in zone difficilmente raggiungibili.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social