Spigno Saturnia, il vicesindaco Palazzo traccia un primo bilancio dell’Amministrazione

Spigno Saturnia, il vicesindaco Palazzo traccia un primo bilancio dell’Amministrazione

“Con l’approvazione del rendiconto di bilancio per l’anno 2019 avvenuto nella seduta consiliare dello scorso 16 luglio, si chiude idealmente anche il primo anno di amministrazione.

Doveroso, da parte mia, fare un bilancio di queste prime attività”.

La nota, diffusa questa mattina, è a firma del vicesindaco di Spigno Saturnia, nonché assessore alle opere pubbliche, ambiente e beni comuni, Salvatore Palazzo.

“Devo premettere che nel primo periodo, oltre alla necessità di approfondire alcuni aspetti della vita amministrativa specifici delle mie deleghe, la mia attività si è orientata su una gestione attenta e capillare dei processi amministrativi al fine di stimolarne una veloce ripresa dopo un anno di commissariamento e mancanza di programmazione politica.

Dunque, oltre a riprendere in mano le pendenze pregresse, nei primi mesi abbiamo avviato e terminato i lavori di sistemazione stradale e messa in sicurezza del tratto iniziale di Via Piscinola dal Ministero dell’Interno. Un intervento che ha risolto problematiche annose relative alla canalizzazione delle acque meteoriche dell’intera zona. Di pari passo, abbiamo avviato e chiuso i lavori di adeguamento, regimentazione delle acque e abbattimento delle barriere architettoniche nella parte vecchia del cimitero comunale, attraverso il contributo di 50mila euro del Mise. Un intervento che ci ha permesso di portare a compimento una programmazione avviata nella precedente consiliatura grazie all’impegno quotidiano di Salvatore Cocomello, consigliere comunale delegato alle politiche cimiteriali, con il quale portiamo avanti il progetto complessivo di adeguamento e sviluppo del cimitero comunale che proseguirà con ulteriori interventi in programma nella seconda parte di quest’anno. Nello stesso periodo abbiamo realizzato i lavori di adeguamento tecnico-impiantistico dell’asilo nido comunale “L’Arcobaleno” a Campodivivo in base alla D.G.R. n. 56/2019, per un importo complessivo di circa 20mila euro necessari ad adeguare spazi e impianti di una struttura in crescita dal 2014, ed economicamente autonoma, ampliando il numero di fruitori.

Lo scorso autunno, abbiamo progettato la riqualificazione del Centro Polivalente di Piazza Canzana e dell’area esterna, e attraverso il finanziamento di 147mila euro ottenuto nell’ambito del Piano di Sviluppo Locale del GAL “Monti Aurunci e Valle dei Santi”, partirà nelle prossime settimane la realizzazione dell’auditorium comunale. Abbiamo poi, nei mesi scorsi, lavorato per riprendere il finanziamento della Regione Lazio, la cui istruttoria si era bloccata con il commissariamento dell’ente, e nelle prossime settimane saranno appaltati i lavori della rete di collegamento tra il campo di calcetto di Spigno Superiore e la rete fognaria.

Salvatore Palazzo, vicesindaco di Spigno Saturnia

Fin dal primo giorno abbiamo sostenuto l’importanza di una manutenzione costante del territorio comunale, e in collaborazione con il consigliere delegato Vincenzo Venturino, oltre agli interventi ordinari, abbiamo avviato una programmazione per la realizzazione dei canali di scolo, che hanno interessato in questa prima fase oltre 16 km di strade. Il lavoro di manutenzione, per mitigare il rischio idrogeologico, prosegue quotidianamente ed è affiancato da una azione di sensibilizzazione della cittadinanza sulla corretta tenuta dei fondi agricoli. A supporto, è in via di definizione un regolamento comunale per la gestione del patrimonio rurale che si aggiungerà all’adozione di un Piano arboreo comunale, atti ideati dal consigliere Giulio Santilli, al quale va il riconoscimento il recupero del progetto, fermo dopo lo scioglimento del consiglio comunale nel 2018, per la valorizzazione boschiva, che vede il suo iter autorizzativo in fase di chiusura con la prossima indizione dell’asta per il taglio del legname. Con il progetto “Ambiente Aurunci 2020” promosso dalla XVII Comunità Montana Monti Aurunci e coordinato dall’ex assessore comunitario e consigliere comunale Karim Tucciarone, abbiamo predisposto la pulizia delle aree ricreative e dei percorsi montani inserendo anche la realizzazione di due fasce tagliafuoco in località Calvello a protezione del cimitero e della pineta nella zona di Spigno Superiore.

Il nostro Comune continua a essere uno dei più virtuosi nella raccolta differenziata a livello regionale, con percentuali vicine all’80%. Con il consigliere delegato Vanni Vento stiamo lavorando alla modernizzazione di alcuni aspetti del servizio ed al contenimento dei relativi costi perseguendo sempre una razionalizzazione delle risorse disponibili.

Nell’ambito delle misure volte al contrasto dell’emergenza Covid-19, il lavoro prosegue in perfetta cooperazione con l’Assessore alla cultura e politiche scolastiche Rosaria Fresta. Insieme, dialoghiamo costantemente con la Direzione Scolastica per garantire una ripartenza delle lezioni in sicurezza.

In fase di istruttoria, sottolineo la programmazione volta alla riqualificazione della tensostruttura di Via Silvio Pellico, sulla quale nelle prossime settimane sarà lanciato un concorso di idee per individuare la soluzione migliore sia dal punto di vista del recupero che della gestione economica ed ordinaria. Mentre il progetto di recupero della Cappella di San Gerardo a Capodacqua, avviato nella scorsa consiliatura individuando la struttura nei “luoghi del cuore”, programma promosso dalla Presidenza del Consiglio, dopo un lungo iter amministrativo avviato all’indomani dell’insediamento, abbiamo ottenuto il riconoscimento come luogo di interesse storico e cultura da parte delle Belle Arti, e nel mese di settembre si entrerà nella fase di valutazione dell’intervento. Nelle ultime settimane, superata la fase difficile del lockdown, è ripartito il progetto di realizzazione della stazione di compostaggio di comunità da realizzare a San Gennaro, mentre per la Case dell’acqua sono in corso le valutazioni delle proposte pervenute. Per quanto riguarda l’adeguamento sismico dell’edificio scolastico in Piazza Dante, il completamento dell’area parcheggio in via Roma e il progetto di utilizzo dei terreni confiscati alla criminalità organizzata in Via Vespo, programmi messi in atto nella scorsa consiliatura, e che hanno subito bruschi rallentamenti a causa delle note vicende politiche prima, e dell’emergenza covi19, sono stati ripresi in queste settimane e contiamo di chiuderli entro la fine dell’anno in corso.

Un lavoro di gestione, al quale affianchiamo una programmazione puntuale, cercando di rispondere con progetti concreti ai bandi che ci offrono possibilità di sviluppo e riqualificazione del nostro Comune”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social