Luna park Suffer, il Tribunale del Riesame ha confermato il sequestro

Luna park Suffer, il Tribunale del Riesame ha confermato il sequestro

Confermato dal Tribunale del Riesame di Latina il sequestro del luna park Suffer a Terracina.

Il sostituto procuratore Giuseppe Miliano ha aperto inoltre un nuovo fascicolo per le gravi minacce a un investigatore della Guardia Costiera e ha fatto eseguire una perquisizione nei confronti dell’indagato Emiliano Suffer, nel corso della quale sono stati rinvenuti e sequestrati due fucili semiautomatici, uno dei quali senza ragioni nascosto all’interno di una carovana.

A cosa servisse il fucile al giostraio non è ancora noto e dagli ambienti investigativi non trapelano notizie.

Intanto già dalla notte passata c’è stato uno spostamento non programmato degli stessi giostrai, che frettolosamente hanno rassettato le carovane in sosta da mesi nel parcheggio dell’ospedale Fiorini – con quale titolo non è noto – ed hanno iniziato a lasciare Terracina nottetempo senza un commento da parte dell’amministrazione, che da oltre un trentennio aveva offerto loro un’area che, in base a quanto va emergendo dalle indagini, forse nemmeno il Comune aveva titolo a gestire.

E nessun commento da parte dell’amministrazione comunale anche sulle gravi minacce alla Guardia Costiera.

I sigilli sono stati apposti a 33 giostre del luna park Suffer e Emiliano, Andrea, Adriano, Gianfranco, Simone e Stefano Suffer e Miriam Ferro sono stati indagati con l’accusa di aver occupato arbitrariamente parte del demanio marittimo, di aver invaso un ambito demaniale in area portuale e di aver aperto un luna park senza le prescrizioni dell’Autorità a tutela della incolumità pubblica.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social