Battaglia su un fondo agricolo a Borgo Carso, arriva il dissequestro

Battaglia su un fondo agricolo a Borgo Carso, arriva il dissequestro

Annullato dal Tribunale del Riesame di Latina il sequestro di un fondo agricolo a Borgo Carso al centro da anni di denunce e contenziosi tra un imprenditore agricolo che lo aveva preso in affitto e la proprietaria.

Al bene erano stati apposti i sigilli su ordine del gip Giuseppe Molfese, accogliendo così la richiesta del sostituto procuratore Valerio De Luca.

L’imprenditore che aveva in affitto il fondo agricolo, presentata un’altra denuncia, ha accusato la proprietaria del fondo stesso e i due figli, tutti di Latina, di aver messo un lucchetto all’ingresso del terreno, nonostante fosse ancora pendente una causa civile, impedendogli così l’accesso e di mandare avanti la sua azienda agricola impegnata nella coltivazione di kiwi.

Una denuncia per cui il sostituto procuratore De Luca ha indagato la donna e i due figli con l’accusa di esercizio arbitrario delle proprie ragioni.

Il decreto di sequestro è stato però impugnato dai tre, tramite l’avvocato Maria Antonietta Cestra, che ne ha ottenuto l’annullamento dal Riesame, sostenendo tra l’altro che il contratto di affitto del fondo rustico è scaduto il 1 dicembre 2018.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social