Lungomare tra la novità della App e vecchi problemi

Lungomare tra la novità della App e vecchi problemi

Nei giorni scorsi con una delibera di settore il Comune di Sabaudia ha proceduto con  “l’affidamento della fornitura di un’applicazione software per la gestione della prenotazione dello spazio/spiaggia e mantenimento degli elenchi delle presenze in funzione del tracciamento sanitario per l’emergenza sanitaria Covid-19”. Si tratta della App con cui di fatto le persone che usufruiscono della spiaggia libera dovranno prenotare la giornata al mare e allo stesso tempo si procederà con il tracciamento dei visitatori.

Il servizio per 15mila euro – cifra presunta – è stato assegnato a una società romana dopo avere considerato più offerte, una valutazione fatta in base alla funzionalità della App presentata ai tecnici comunali e all’amministrazione con una demo e all’offerta economica. Quindi presto si partirà con prenotazione e personale addetto al controllo.

Se da un lato si cerca quindi di limitare il problema assembramenti con la novità della App in una stagione già caratterizzata da fine settimana in cui le distanze sono state rispettate davvero da pochi, dall’altro restano problemi vecchi. Come quello di essere costretti a sacrificare una fiancata dell’auto per parcheggiare in alcuni tratti del lungomare dove la vegetazione occupa le soste. Alcune macchine erano parcheggiate anche più esternamente, un problema per i mezzi in transito.

Nota positiva, restano in piedi come disposto dalla Protezione Civile a livello regionale controlli su tutto il lungomare per la prevenzione incendi. Da giorni i volontari Anc Sabaudia coordinati dal maresciallo Enzo Cestra stanno effettuando servizi di controllo straordinario sul territorio segnalando tutta una serie di situazioni a rischio.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social