Abusi edilizi, il Consiglio di Stato salva (per ora) “I Gemelli”

Abusi edilizi, il Consiglio di Stato salva (per ora) “I Gemelli”

Stop all’ordine di abbattimento. L’attività di noleggio di attrezzature balneari “I Gemelli”, a Sabaudia, ha ottenuto dal Consiglio di Stato la sospensione del provvedimento con cui il Comune le ha imposto la demolizione degli abusi edilizi realizzati sulle dune del lungomare.

“I Gemelli” è una delle attività turistico-balneari colpite lo scorso anno dai sequestri effettuati nell’ambito dei controlli antiabusivismo.

Il Comune ha ordinato a Giuliana Tagliaferri, Antonio e Fiorenzo Di Berardino, e alla società Torre Paola srl la demolizione delle opere abusive eseguite in assenza di permesso di costruire sul fondo di proprietà dei Di Berardino.

Un provvedimento impugnato dai destinatari dell’ordinanza e avallato dal Tar di Latina.

Di diverso avviso invece il Consiglio di Stato che, accogliendo la richiesta dei ricorrenti, ha ora sospeso l’ordine di abbattimento.

I giudici hanno specificato che, “all’esito di una delibazione tipica della fase cautelare”, l’ordine di demolizione adottato dal Comune di Sabaudia “ha ad oggetto beni non stabilmente infissi sul suolo relativi allo svolgimento dell’attività di noleggio”.

E per tale ragione, visto il “pregiudizio grave ed irreparabile che potrebbe derivante dall’esecuzione di tale provvedimento nel presente periodo temporale, reso evidente anche dal contenuto del provvedimento del 29 giugno 2020 adottato dal Comune, sussistono i presupposti per accogliere l’istanza cautelare e sospendere l’efficacia dei provvedimenti impugnati in primo grado”.

Niente ruspe. Almeno per ora.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social