Depuratore di Giancos ancora in tilt, i miasmi avvelenano l’aria

Depuratore di Giancos ancora in tilt, i miasmi avvelenano l’aria

Tante promesse, ma passano le settimane e il depuratore di Giancos continua ad essere in tilt e ad avvelenare l’aria di Ponza.

A quanto pare tutto a causa di uno scarico abusivo, che avrebbe creato problemi con i fanghi.

Non trapelano ancora notizie sull’esito degli accertamenti.

Nei giorni scorsi i rappresentanti di Acqualatina hanno avuto un incontro con i rappresentanti del Comune e della Capitaneria di Porto, assicurando di avere un piano di azione per far fronte all’emergenza causata appunto da uno scarico abusivo in fognatura che ha danneggiato l’impianto.

Hanno parlato di una soluzione del problema in breve tempo e di essere al lavoro per evitare simili problemi in futuro.

E hanno pure precisato che sono previsti una serie di interventi sulla depurazione isolana.

“Il depuratore Giancos verrà potenziato grazie alla tecnologia Membrane Bio Reactor (MBR), che permetterà di ottenere un modello di economia circolare in grado di utilizzare le acque depurate a scopo irriguo”, hanno assicurato.

Ma l’impianto continua ad essere in tilt e i miasmi raggiungono, spinti dal vento, anche corso Pisacane, creando mille problemi, in una stagione turistica già particolarmente difficile, ai commercianti, mentre il malumore tra i turisti dilaga.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social