Spiaggia di Giancos, l’opposizione contro l’ipotesi di salvataggio di “Enros”

Spiaggia di Giancos, l’opposizione contro l’ipotesi di salvataggio di “Enros”

“La spiaggia di Giancos deve restare libera e balneabile”. A sostenerlo sono i consiglieri comunali d’opposizione Franco Ambrosino, Giuseppe Feola, Maria Claudia Sandolo e Piero Vigorelli, opponendosi a una qualche soluzione per ridare la concessione demaniale alla Nautica Enros, che lì aveva un pontile.

“Dopo quasi 20 anni di occupazione una delle tre spiagge di Ponza, in pieno centro cittadino e senza problemi di dissesto idrogeologico, è tornata libera da due pontili – sostengono i quattro consiglieri di minoranza – la cui concessione è decaduta con sentenza definitiva del Consiglio di Stato, nonché libera anche dai serbatoi della vecchia centrale elettrica. Vedere famiglie sotto l’ombrellone, i bimbi che giocavano con le formine, il sorriso di chi ritrovava serenità e pace stando in spiaggia, è stato uno spettacolo che ci ha riportato indietro nel tempo, quando i genitori di oggi erano bimbi e la spiaggia era tutta per loro. Anche per questo fa veramente ribrezzo che l’attuale amministrazione comunale stia architettando intrighi e garbugli, per dare un “colpo di accetta” a quello che la giustizia amministrativa ha deciso”.

L’opposizione specifica che il 3 febbraio scorso il Consiglio di Stato ha dichiarato la decadenza della concessione “Nautica Enros”, che 25 giorni più tardi lo studio legale Marini di Roma ha scritto al Comune e chiesto di “disporre il riesame” della decadenza del pontile Enros, che il 17 aprile il geometra Cristofaro Accetta, responsabile dell’Urbanistica e del Demanio, ha scritto al sindaco Francesco Ferraiuolo chiedendo di essere autorizzato ad avvalersi di una consulenza legale per capire meglio la questione e che il 14 maggio la giunta comunale ha incaricato un legale per difendere le “santissime ragioni” del Comune nel procedimento di “revocazione” della decadenza intentato dalla “Nautica Enros”.

“Abbiamo scoperto – proseguono l’ex sindaco Vigorelli e gli altri tre consiglieri – che in data 12 giugno, a seguito di una richiesta dell’Ufficio Urbanistica e Demanio, l’avvocato Renato Labriola, con studio a Caserta e a Napoli, scrive al geometra Accetta e si dice pronto a formulare un “parere tecnico giuridico”. Evidentemente il sindaco ha dato il suo ok al geometra Accetta, in contraddizione con la nomina dell’avvocato Zaza d’Aulisio del mese prima. Il sindaco ha quindi svolto due parti in commedia”.

L’opposizione specifica però anche che “non tutti nella maggioranza comunale la pensano allo stesso modo”.

“Il consigliere comunale Carlo Marcone, delegato del sindaco al Demanio – sottolineano i quattro consiglieri – ha avanzato al sindaco e al geometra Accetta delle proposte concrete, assolutamente realizzabili”.

Nello specifico: “La prima proposta del consigliere Carlo Marcone è quella di creare a Giancos, dall’uscita del primo tunnel verso Santa Maria e fino al confine con la recente piazza ivi realizzata, una pavimentazione di circa 1.000 metri quadrati, attrezzata e alberata, per creare un’area di riposo, di relax, di svago e di ristoro. La seconda proposta è quella di creare un’area balneabile nel mare di Giancos, superando così il divieto di balneazione che a regola esiste nelle aree portuali. Lo hanno fatto a Ventotene, dove una parte dell’area portuale è balneabile, perché non farlo anche a Ponza?”.

Ancora: “Carlo Marcone chiede quindi di essere autorizzato a predisporre gli atti, da sottoporre a Circomare Ponza per acquisirne il parere, al fine di ottenere un’area balneabile di quasi 3.000 metri quadrati di specchio acqueo della spiaggia di Giancos. Lo specchio acqueo individuato dal consigliere Marcone è, non a caso, gran parte di quello un tempo occupato dai due pontili decaduti. Una scelta alternativa ai bassi giochi di potere tesi a “resuscitare” il pontile “Nautica Enros” che una parte della maggioranza consiliare porta avanti. Ecco perché condividiamo le proposte del consigliere Carlo Marcone”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social