L’augurio e le proposte di Raniero De Filippis agli studenti

L’augurio e le proposte di Raniero De Filippis agli studenti

Esami di maturità, il candidato sindaco Raniero De Filippis e l’Associazione Camminare Insieme scrivono agli studenti. Un augurio ma anche alcune riflessioni in considerazione del difficile momento vissuto per via del Covid-19.

” In questi giorni  -si legge nel docimento –  migliaia di studenti si troveranno ad affrontare gli esami di stato a conclusione del proprio ciclo di studio. Gli esami di terza media e quello cosiddetto di maturità. A Fondi sono interessati gli istituti secondari di primo e secondo grado. Si tratta di un passaggio essenziale per tutti i ragazzi, un rito di passaggio verso la piena adolescenza per i primi e l’affacciarsi all’età adulta per i secondi. Ciascuno di noi ricorda i propri esami, le ansie e le aspettative per il futuro.

Quest’anno saranno esami ancor più significativi per ciascuno degli studenti italiani. Da marzo proseguono la loro preparazione con la didattica a distanza, una imprevista ma inevitabile conseguenza della pandemia, privati di quel luogo, la scuola, non sempre amato, ma che definiva la loro routine, dava senso alle loro vite. Perché la scuola non è solo un luogo di istruzione, ma è un luogo di educazione, di relazione, di affettività, di crescita globale, di confronto con gli adulti e con i pari. Da un giorno all’altro questo luogo è scomparso dalla vita concreta di tutti i ragazzi e i giovani, smaterializzandosi nelle aule virtuali.

Sappiamo quanto impegno profuso dai dirigenti scolastici e dai docenti nel cercare soluzioni didattiche immediate, efficaci, innovative e creative nella didattica a distanza. Abbiamo osservato le eccellenze della scuola italiana anche in questo campo. A tutto il personale della scuola va quindi il nostro autentico ringraziamento per essere stato, nonostante tutto, punto di riferimento per gli studenti, anche quelli più fragili; perché sappiamo che la scuola pubblica italiana non lascia indietro nessuno, e rimane all’avanguardia nella capacità di inclusione di tutte le diversità. Alle famiglie, tutta la nostra solidarietà perché sappiamo che non è stato facile gestire i propri figli tra le preoccupazioni del Covid e le problematiche quotidiane legate alla didattica, alle connessioni della rete, ai dispositivi tecnologici.

A tutti gli studenti impegnati negli esami inviamo i nostri auguri, nella certezza che tra le tante carenze di questi tempi voi studenti darete il meglio. Siete la generazioni post covid, a voi sarà affidato l’impegno per il bene comune a partire da questo tempo. Per tutti gli altri studenti, che vediamo da qualche giorno riempire le piazze con la gioia di una riconquistata libertà e voglia di vivere, un arrivederci a settembre, sperando che sia in presenza con i vostri docenti. Da parte nostra, l’impegno di camminare insieme a voi, alle vostre famiglie, ai docenti e al personale ausiliario e di mettere in campo alcune piccole soluzioni di competenza dell’Ente Locale.

Con la collaborazione delle scuole possiamo ripensare gli spazi all’aperto degli edifici scolastici, immaginando delle attività in aule verdi, programmare percorsi didattici utilizzando spazi comunali aperti, ridefinire insieme luoghi e ambienti per una gestione partecipata. Inoltre con piccoli investimenti economici del comune intendiamo finanziare la progettualità tra scuole e terzo settore per il potenziamento delle attività laboratoriali e inclusive sui linguaggi delle arti. Intendiamo potenziare l’assistenza specialistica verso gli studenti con bisogni educativi speciali, allargando gli interventi alle categorie di alunni che oggi non usufruiscono di questo servizio. Riteniamo indispensabile fornire alle scuole un servizio essenziale quale è il mediatore culturale che possa supportare il lavoro didattico con gli alunni di lingua straniera.

Queste cose le faremo concertando gli interventi con le scuole, con un tavolo di lavoro condiviso. Perché crediamo che la migliore risposta a questa crisi sia camminare insieme, ripensare insieme il benessere della nostra comunità, nella convinzione che la scuola debba essere al centro di ogni azione di governo”.

 

You must be logged in to post a comment Login

h24Social