Coronavirus in Italia, il punto dopo gli ultimi dati: continuano a scendere ricoverati

Coronavirus in Italia, il punto dopo gli ultimi dati: continuano a scendere ricoverati

Ermete Labbadia, laureato in economia e commercio ma appassionato e con una tesi in statistica, continua ad accompagnare in esclusiva h24notizie.com nella lettura dei dati del contagio dell’emergenza Covid-19.

“Scende sotto i 30.000 il numero degli attualmente positivi dopo i dati del 12 giugno: 28997 (-1640): -5,32%. In trend discendente anche i nuovi decessi: 56  nella giornata di ieri (53 nella giornata precedente). In calo per il 69° giorno consecutivo il numero delle persone che occupa le terapie intensive: 227 (236  il giorno precedente).

Il rapporto positivi/tamponi in Italia di ieri scende a 0,556% (0,721% il giorno precedente). Quello della Lombardia scende a 1,833% (1,884% il giorno precedente).

L’indice Rt, dopo i dati comunicati il 12 giugno, scende a  0,65  per  l’Italia e a 0,66 per la  Lombardia.

Nella Tabella 1 troviamo nella prima colonna i casi accertati da inizio epidemia. Nella seconda colonna della Tabella 1 i nuovi casi positivi accertati ieri. 393 i nuovi positivi accertati in Italia il 12 giugno, anche se risultano 230 in meno per un ricalcolo della Regione Campania.

Le due colonne successive ci indicano la media giornaliera dei casi calcolata nelle ultime due settimane, cioè dal 30 maggio al 5 giugno e dal 6 al 12 giugno.

L’ultima colonna ci indica il rapporto tra questi due valori: quindi dove il numero è superiore ad 1 vuol dire che la media dell’ultima settimana è maggiore e quindi la situazione è peggiore.

Per un focolaio sviluppatosi da qualche giorno nell’ IRCCS San Raffaele La Pisana, la Regione Lazio ha il rapporto peggiore con 2,34. Ma in realtà, come è ben evidenziato dalla Tabella 2, le persone contemporaneamente ricoverate scendono praticamente in tutta Italia.

Rispetto a 2 giorni prima il Lazio ha meno del 20% di pazienti contemporaneamente ricoverati. Veneto, Marche ed Umbria il 12 giugno hanno addirittura il 25% di pazienti in meno rispetto al 10 giugno. 

Il numero dei pazienti contemporaneamente ricoverati negli ospedali scende sotto i 4000: 3893 il dato di ieri. Nonostante le riaperture i casi medi e gravi continuano a diminuire velocemente e con costanza”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social