Appalto asili nido, le scelte del Comune bocciate su tutta la linea dal Tar

Appalto asili nido, le scelte del Comune bocciate su tutta la linea dal Tar

Bocciate dal Tar di Latina le scelte fatte dal Comune di Formia nella gara per l’affidamento della gestione del servizio di asilo nido comunale per tre anni.

Accogliendo il ricorso presentato dalla Cooperativa Sociale Gialla, terza in graduatoria, i giudici amministrativi hanno annullato gli atti impugnati ed escluso dalla gara le concorrenti che a dicembre si sono classificate al primo e al secondo posto.

Il Tar ha evidenziato che la Sostegno Cooperativa Sociale a r.l., indicata dal Consorzio Intesa a cui era stato aggiudicato l’appalto quale esecutrice al 100% del servizio, non è iscritta alla Camera di Commercio per la tipologia di attività della gestione asili nido e non ha gestito asili nido dal 2016 al 2018, come previsto invece dalla domanda di partecipazione.

La stessa risulta iscritta per le attività “altre attività di assistenza sociale, servizi sociali ausiliari alle famiglie, altre attività di assistenza sociale non residenziale NCA.

La seconda classificata, la Cooperativa Nasce Un Sorriso, nell’offerta tecnica ha invece dichiarato di applicare il contratto nazionale di lavoro Aninsei, quello per il personale della scuola non statale, mentre nell’offerta economica ha dichiarato di applicare il contratto coop sociali, socio assistenziale sanitario.

Un particolare considerato dai giudici una violazione del principio di immodificabilità dell’offerta e che rende impossibile la verifica da parte dell’Amministrazione in ordine al costo del lavoro indicato dalla concorrente, al contratto applicato ai lavoratori assorbiti e alla riconducibilità della tipologia contrattuale prescelta delle figure professionali per le mansioni richieste per l’esecuzione del servizio.

Tutto annullato dunque e Comune condannato a pagare tremila euro di spese di giudizio.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social