Priverno, finanziato il progetto all’interno del Monumento Naturale di San Martino

Priverno, finanziato il progetto all’interno del Monumento Naturale di San Martino

Con delibera n. 8548 del 3 giugno 2020, la Regione Lazio ha approvato il progetto: “Benessere nella progettazione urbana”, un percorso benessere e salute da vivere nel Monumento Naturale di San Martino che lo vedrà trasformato in un’immensa area playground.

Il progetto prevede 3 luoghi di azione:

  1. il potenziamento dell’area gioco bimbi, meglio attrezzata con giochi per bambini da 4 a 14 anni, in legno e/o altri materiali compatibili e conformi alle norme di sicurezza, con altalene, reti per salto, scivoli e torrette per arrampicata e la realizzazione di 2 gazebo come area di sosta riparata e protetta e di un comodo numero di sedute e tavoli in legno;
  2. un parco avventura, ideato e concepito con percorsi sospesi sugli alberi, con gradi di difficoltà facile e media, che favoriranno, oltre l’aspetto ludico-sportivo, anche quello naturalistico, ovviamente senza compromettere la sicurezza e l’armonia di habitat e specie di particolare
  3. una zona sport, da realizzare con attrezzature utili ad attività quali percorsi con salto ad ostacoli, panche, strutture per arrampicata, stretching etc.

Tutto il percorso benessere e salute sarà realizzato con materiali compatibili con i luoghi stessi, all’interno di un polmone verde in cui il bosco favorisce l’abbattimento di CO2 e polveri sottili.

Con la realizzazione di queste nuove strutture, il sito di San Martino conterà su un’offerta ludico-sportiva più ricca, destinata ad ogni fascia di età, capace di offrire momenti di svago ma anche opportunità di incontro e di socializzazione.

Un ulteriore impegno che si va concretizzando nel progetto di valorizzazione pensato dall’Amministrazione per San Martino che ha già portato a segno obiettivi importanti come il riconoscimento di Dimora storica attribuito alla Villa e quello di Monumento naturale al Bosco e l’affidamento della gestione della Villa e delle altre strutture perché possano produrre opportunità di lavoro e di sviluppo culturale e turistico.

Tra qualche tempo, non lontano, il sito di San Martino esprimerà pienamente il suo immenso valore paesaggistico, culturale, sociale ed identitario che lo renderà uno dei luoghi più amati e più attrattivi della Regione”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social