Fondi, tartaruga marina morta sulla battigia: “colpa dell’uomo”

Fondi, tartaruga marina morta sulla battigia: “colpa dell’uomo”

Ancora una tartaruga Caretta caretta trovata spiaggiata morta sul litorale pontino.

Il rinvenimento, questa volta, sulla spiaggia di Sant’Anastasia a Fondi. A darne notizia con un post sui social e le foto che alleghiamo il Parco della Riviera d’Ulisse.

“Ci piacerebbe darvi sempre belle notizie di umani che salvano animali e invece quella che vedete nelle immagini è la seconda Caretta caretta che ritroviamo spiaggiata nel giro di due settimane, questa volta sull’arenile di Sant’Anastasia nel Comune di Fondi. La Capitaneria di Porto ha raccolto la segnalazione e ha allertato il Servizio Veterinario dell’ASL e la rete TartaLazio. Sul posto sono intervenuti Daniele Cavalli veterinario ASL, Federica Persichetti della rete TartaLazio e il nostro collega Nicola Marrone al quale è toccato il triste compito di rilevare le principali misure biometriche. Nei prossimi giorni i resti della tartaruga saranno trasferiti presso l’Istituto Sperimentale Zooprofilattico di Lazio e Toscana per l’effettuazione della necroscopia. Lo sventurato animale aveva, come mostrano le foto, una lenza con diversi galleggianti strettamente avvolta alla pinna anteriore destra che ne impediva il regolare movimento e l’immersione in profondità dalla quale dipende la sua alimentazione. Tutto questo è opera dell’uomo.”

Il post del Parco della Riviera d’Ulisse

You must be logged in to post a comment Login

h24Social