Traffico di sostanze stupefacenti, 7 custodie cautelari tra Caserta e Latina – VIDEO

Traffico di sostanze stupefacenti, 7 custodie cautelari tra Caserta e Latina – VIDEO

Foto Archivio

Nella mattinata odierna, nelle province di Caserta e Latina, i militari del Nucleo Investigativo di Caserta hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Tribunale di Napoli su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia partenopea, nei confronti di 7 persone, ritenute, a vario titolo, responsabili di associazione di tipo mafioso (clan Belforte – Mazzacane) e traffico di sostanze stupefacenti.

La misura cautelare ha colpito affiliati di spicco del citato sodalizio, tra i quali, Concetta Buonocore, moglie di Antonio Della Ventura detto “Il Coniglio”, capozona a Caserta dei “Mazzacane”, ed il genero di questi Michele Maravita. Quest’ultimo – avvalendosi del potere intimidatorio derivante dall’appartenenza al clan – ha gestito il traffico di sostanze stupefacenti nel citato capoluogo.

I provvedimenti restrittivi (4 in carcere e 3 agli arresti domiciliari) costituiscono il risultato di un’attività investigativa, condotta attraverso attività tecniche e servizi di osservazione, coordinata dalla Procura della Repubblica di Napoli – Direzione Distrettuale Antimafia, avviata nell’aprile 2017, che ha consentito di accertare il sodalizio.

“Un giro d’affari – che come spiegano dall’operazione, sarebbe stato – di svariate migliaia di euro settimanali che consentiva a Maravita di mantenere un tenore di vita molto elevato, caratterizzato da numerosi eccessi come viaggi all’estero in residenze di lusso, gite in barca e puntate ai casinò. La deviazione della processione religiosa della SS. Vergine Delle Grazie fin sotto la casa di famiglia, nel luglio 2017, è stata la dimostrazione dell’influenza e della forza del clan nella frazione Santa Barbara di Caserta”.

 

You must be logged in to post a comment Login

h24Social