Barca a vela incagliata, l’intervento della Guardia Costiera di Terracina

Barca a vela incagliata, l’intervento della Guardia Costiera di Terracina

Nei giorni scorsi, la sala operativa dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Terracina ha ricevuto la richiesta di soccorso da parte di un uomo a bordo di una imbarcazione a vela incagliatasi sui bassi fondali del Salto di Fondi, con a bordo quattro passeggeri. Si è deciso con il Comando della Guardia Costiera di Gaeta di lasciare le operazioni di soccorso sotto il Comando di Terracina per una maggiore celerità di intervento, visto anche i forti venti provenienti da sud-ovest.

Sul posto è stata quindi inviata la motovedetta CP 834, che ha provveduto al disincaglio dell’imbarcazione e al rimorchio della stessa in sicurezza presso il Molo Gregoriano del porto di Terracina, dove il conduttore ha effettuato le verifiche del caso per una prima stima dei danni subiti. “Le cause dell’evento sono da imputarsi principalmente al forte vento che ha rotto la vela dell’unità, che, non riuscendo a manovrare, si è poi arenata sui bassi fondali”, spiegano gli intervenuti.

Con l’approssimarsi della stagione estiva, la Guardia Costiera di Terracina coglie l’occasione per ricordare il Decalogo del buon diportista 2020 Decalogo del buon diportista 2020 (LEGGI QUI) emanato dal Compartimento marittimo di Gaeta per una navigazione sicura in tutto il Sud Lazio.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social