Formia città isolata: Lega, FDL e UDC attaccano il sindaco Villa

Formia città isolata: Lega, FDL e UDC attaccano il sindaco Villa

Una città isolata politicamente ed istituzionalmente per responsabilità diretta del Sindaco. E’ questa la posizione di Lega, FDL e UDC. In una nota congiunta, dopo l’ultimo consiglio comunale, intervengono con una nota molto dura criticando anche l’atteggiamento proprio del primo cittadino nei confronti dell’opposizione. Un consiglio in cui si trattavano tematiche importanti come l’acqua e la sanità ma da cui sono arrivate poche risposte.

“Non ci sono più le condizioni – si legge nella nota congiunta –  per dare mandati politici in bianco ad un sindaco inconcludente, arrogante, incapace di ascoltare ma capace soltanto di offende platealmente, insultandoli, consiglieri comunali che nell’esercizio del proprio ruolo ed in pieno svolgimento del Consiglio Comunale chiedono di conoscere i risultati (dopo 2 anni di Governo cittadino) sulla dispersione idrica. La risposta era semplice Sindaco non c’è nessun risultato.

Esattamente come non c’è nessun risultato sul punto all’odg del Consiglio di ieri dove si votava una mozione sul tema sanità. Oltre all’assenza annunciata del Direttore Generale in Consiglio (già questa la dice lunga) non si è infatti riusciti ad arrivare per la priva volta in un consiglio comunale così importante a votare un ordine del giorno all’unanimità. Eppure con la sospensione del Consiglio per un’ora e grazie alla mediazione del presidente del Consiglio si era arrivati ad una conclusione che avrebbe portato all’unanimità dei voti. Invece a causa di un’irruzione del Sindaco nel sala dei Capigruppo che urlando testualmente diceva ‘se togliete la frase di – dare mandato al Sindaco – io non ci sto e non la voto’, è saltato tutto.

Ma ha fatto anche peggio quando sempre urlando al presidente del consiglio ‘Pasqua’ smettila di perdere tempo con questi’. Ebbene i capigruppo che stavano trovando una soluzione politica per votare all’unanimità un documento sulla sanità e non far uscire spaccato il Consiglio su un tema così importante e delicato per il nostro comprensorio è una perdita di tempo per il nostro Sindaco.

Allora se un Sindaco, che per ovvi motivi ha già pieno mandato di rappresentare il nostro Ente su tutti i tavoli, non riesce a trovare una quadra all’interno del proprio Consiglio Comunale, offende l’Asl con frasi come buchi neri, attacca Acqualatina ma non dà risposte sui risultati ottenuti sulle dispersioni idriche (dopo 2 anni di mandato e siamo ancora in trepida attesa di votare la delibera che ci fa uscire da Acqualatina) non capisce che deve cambiare atteggiamento. Ci sta condannando ad una lunga agonia ed ad un conseguente isolamento politico. Altro che politiche comprensoriali…

Ricordiamo inoltre che con grande senso di responsabilità avevamo già dato ampio mandato al Sindaco votando delle mozioni per evitare di perdere il Distretto sociosanitario e un’altra sulla acquacoltura, sappiamo bene come è finita in entrambi i casi. Non ricordiamo a memoria così tante sconfitte politiche in poco tempo…

L’ultimo esempio solo in ordine cronologico è la presentazione dello studio di fattibilità sull’ospedale del Golfo avvenuto oggi e che apprendiamo con grande piacere ma che fino a ieri sera nessun membro di maggioranza conosceva neanche il sindaco tant’è vero che lo abbiamo appreso da un consigliere regionale collegato da Roma. Eppure il nuovo ospedale ricade sul territorio formiano, se non riuscirà a farsi sfuggire anche questo…

Per questo motivo i nostri gruppi consiliari hanno votato contro un odg che servirà comunque a ben poco visto il dispositivo finale e soprattutto l’ampio mandato politico ricevuto dal Sindaco che fino ad oggi, almeno per noi, è stato totalmente disatteso alla luce dei “non risultati” ottenuti in tutti i campi”

You must be logged in to post a comment Login

h24Social