Operazione “Olvido”, scattano i sequestri preventivi sui patrimoni

Operazione “Olvido”, scattano i sequestri preventivi sui patrimoni

A seguito di decreto emesso dal GIP, dott. Giuseppe CARIO, del Tribunale di Latina in data 4 maggio 2020, è stato disposto il sequestro preventivo ex artt. 321 c.p.p. e 31 L. 646/1982, della somma complessiva di € 399.257,00 a carico di A.T. di anni 62 e di M.A.D.F. di anni 51, di Fondi (LT) ed entrambi pluripregiudicati e condannati definitivamente per il reato di associazione di tipo mafioso di cui all’art. 416-bis c.p. .


La richiesta di adozione delle misure preventive in parola, che hanno interessato le liquidità riconducibili ai due soggetti nella misura, rispettivamente, di € 110.000,00 e di € 289.257,00, sono state avanzate dal Procuratore Aggiunto della Procura della Repubblica di Latina, dott, Carlo LASPERANZA, e dal Sostituto Procuratore, dott. Giuseppe MILIANO, all’esito delle indagini che i Magistrati hanno diretto personalmente, coordinando i militari della Compagnia di Formia e quelli del Servizio Centrale di Investigazione sulla Criminalità Organizzata della Guardia di Finanza (S.C.I.C.O.).


L’azione info-investigativa ha consentito di intercettare le transazioni su beni immobili e mobili poste in essere dai due in violazione delle disposizioni antimafia su di loro pendenti in ragione delle sentenze definitive di condanna per il reato di cui all’art. 416-bis c.p. .
In particolare, A.T. è risultato aver omesso la comunicazione della alienazione, al prezzo di € 110.000,00, di un’abitazione ed un annesso deposito, mentre il M.A.D.F. è risultato aver omesso la comunicazione di plurime variazioni patrimoniali, eccedenti la soglia di € 10.329,14, riconducibili a donazioni, acquisti di fabbricati e terreni e relativi interventi manutentivi, per un ammontare complessivo di € 289.257,00.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social