Coronavirus, l’assessore regionale D’Amato: “Non bisogna abbassare la guardia”

"Oggi registriamo un dato di 39 casi positivi nelle ultime 24h e di questi 19 a Roma. Il numero dei guariti nelle ultime 24h è cresciuto di 117 unità e si confermano circa il triplo dei nuovi positivi"

Coronavirus, l’assessore regionale D’Amato: “Non bisogna abbassare la guardia”

Si è appena conclusa alla presenza dell’assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio Alessio D’Amato l’odierna videoconferenza della task-force regionale per il COVID-19 con i direttori generali delle Asl e Aziende ospedaliere e Policlinici universitari e ospedale Pediatrico Bambino Gesù.

“Oggi registriamo un dato di 39 casi positivi nelle ultime 24h e di questi 19 a Roma. Il numero dei guariti nelle ultime 24h è cresciuto di 117 unità e si confermano circa il triplo dei nuovi positivi. Non bisogna abbassare la guardia e mantenere tutte le misure di sicurezza. Il modello Lazio che stiamo mettendo in campo attraverso l’integrazione dei test sierologici e i tamponi sta funzionando. Circa il 30% dei positivi è asintomatico e questo significa che il sistema è in grado di andare a scovare anche i casi più complessi come appunto gli asintomatici.

I decessi sono stati 6 nelle ultime 24h, mentre continuano a crescere i guariti che sono arrivati a 3.031 totali e i tamponi totali eseguiti sono stati circa 210 mila e nelle ultime 24 sono stati processati al COVID Center del Campus Bio-Medico 129 tamponi per la Val D’Aosta”commenta l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

***STATISTICHE – Dei casi finora confermati nel Lazio circa il 30% è asintomatico, il sistema li scova. Per quanto riguarda la distribuzione dei casi il 16% è ricoverato in una struttura sanitaria, il 39% è in isolamento domiciliare e  l’1% è in terapia intensiva. I guariti sono il 36%. L’età mediana dei casi positivi è 57 anni. Il sesso è così ripartito: il 47% sono di sesso maschile e il 53% di sesso femminile. I casi positivi sono così distribuiti: il 39% è residente a Roma città, il 32,2% nella Provincia, l’8,4% a Frosinone, il 5,2% a Rieti, il 6% a Viterbo e il 7,6% a Latina. L’1,5% proviene da fuori Regione.

***DPI – dispositivi di protezione individuale oggi sono in distribuzione presso le strutture sanitarie: 34.200 mascherine chirurgiche, 15.700 maschere FFP2, 1.900 maschere FFP3, 3.100 camici impermeabili, 4.250 tute idrorepellenti, 32.700 guanti.

La situazione nelle Asl e A.O:

Asl Roma 1 – 10 nuovi casi positivi. 31 le persone che sono uscite dalla sorveglianza domiciliare. Proseguono i test per l’indagine sierologica sul personale sanitario, medici di medicina generale, pediatri di libera scelta e farmacisti;

Asl Roma 2 – 4 nuovi casi positivi. 4 le persone che sono uscite dalla sorveglianza domiciliare. Proseguono i test per l’indagine sierologica sul personale sanitario, medici di medicina generale, pediatri di libera scelta e farmacisti;       

Asl Roma 3 – 5 nuovi casi positivi. 24 le persone che sono uscite dalla sorveglianza domiciliare. Proseguono i test per l’indagine sierologica sul personale sanitario, medici di medicina generale, pediatri di libera scelta e farmacisti;

L’assessore regionale Alessio D’Amato

Asl Roma 4 – Non si registrano nuovi casi positivi. Proseguono i test per l’indagine sierologica sul personale sanitario, medici di medicina generale, pediatri di libera scelta e farmacisti;

Asl Roma 5 – 1 nuovo caso positivo. 16 le persone che sono uscite dalla sorveglianza domiciliare. 400 i test di sieroprevalenza eseguiti sul personale sanitario: 1 positivo in attesa di tampone;

Asl Roma 6 – 15 nuovi casi positivi, la maggioranza riferibili al cluster della clinica Villa dei Pini di Anzio. Deceduta una donna di 79 anni. 29 le persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare. Partiti oggi i test per l’indagine sierologica sul personale sanitario, medici di medicina generale, pediatri di libera scelta e farmacisti;

Asl di Latina – 3 nuovi casi positivi. 0 decessi. 17 le persone che sono uscite dalla sorveglianza domiciliare. Partiti oggi i test per l’indagine sierologica sul personale sanitario, medici di medicina generale, pediatri di libera scelta e farmacisti e forze dell’ordine;

Asl di Frosinone – 1 nuovo caso positivo. 0 decessi. 5 le persone che sono uscite dalla sorveglianza domiciliare. 670 i test di sieroprevalenza eseguiti: 3 positivi ma 0 positivi al tamponi;

Asl di Viterbo – Non si registrano nuovi casi positivi. 2 le persone che sono uscite dalla sorveglianza domiciliare. 1.960 i test di sieroprevalenza eseguiti: 17 positivi alla sieroprevalenza e 1 positivo al tampone;

Asl di Rieti – non si registrano nuovi casi positivi. 0 decessi. 9 le persone che sono uscite dalla sorveglianza domiciliare. Proseguono i test per l’indagine sierologica sul personale sanitario, medici di medicina generale, pediatri di libera scelta e farmacisti. Domani partono i test di sieroprevalenza sul personale dei vigili del fuoco;

Policlinico Umberto I – 79 pazienti ricoverati di cui 6 in terapia intensiva. 3 pazienti sono guariti. 0 decessi. 947 test di sieroprevalenza sui dipendenti: 4 positivi ma 0 positivi al test per tamponi;

Azienda ospedaliera San Camillo – Non si registrano nuovi casi positivi in accesso al pronto soccorso nelle ultime 24 ore. 3.037 test di sieroprevalenza su personale sanitario: 47 positivi (1,6%), 1 solo positivo al tampone;

Azienda sanitaria Sant’Andrea

You must be logged in to post a comment Login

h24Social