Lavoratori dimenticati, il Partito Comunista attacca il sindaco Mitrano

Lavoratori dimenticati, il Partito Comunista attacca il sindaco Mitrano

Categorie più colpite dalla crisi ignorate dall’amministrazione comunale, e al sindaco Mitrano, l’affondo del Partito Comunista di Gaeta “Mariano Mandolesi”.

“Un uomo solo al comando – si legge nella nota – circondato da adulatori ed incapace di confrontarsi recependo proposte, impegnato solo e sempre a farsi propaganda, non può che partorire provvedimenti ingiusti o assurdi e contraddittori. E’ il caso del Sindaco di Gaeta. Nemmeno un centesimo per le categorie più colpite dalla crisi come lavoratori stagionali e piccole attività cittadine. Intanto in un momento del genere spende quasi 11 mila Euro di soldi pubblici per illuminare l’ex vetreria con dei faretti tricolore. Una pacchianata utile solo a spettacolarizzare la gestione dell’emergenza per far colpo sul territorio circostante in vista di una possibile futura scalata politica personale. Nemmeno una parola spesa per la salute e la sicurezza di centinaia di lavoratori impegnati nelle attività produttive locali, chiuse poi finalmente per decreto ministeriale, molte delle quali riapriranno il 4 Maggio.

Gli ausiliari del traffico, impegnati in un servizio comunale, hanno continuato incomprensibilmente a girare per le strade di una città deserta fino a fine Marzo. Nessuna vera e credibile rassicurazione sui gravi rischi per la salute legati ad una base navale straniera presente sul territorio cittadino. Intanto ora le strade vengono sorvegliate dalle figure ambigue delle “sentinelle”, frutto della fervida fantasia del Sindaco, che imperversano sui cittadini. Queste suscitano non pochi dubbi su una possibile gestione anche futura di spazi pubblici in modo arbitrario e inutilmente restrittivo o finalizzato a garantire interessi esclusivi e privatistici. Al contrario non si provvede a garantire le dovute misure di sicurezza per riaprire l’area del nostro parco e le spiagge come consentito dall’ultimo DPCM”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social