Operazione antidroga “Game Over”, eseguita anche l’ottava misura cautelare

Operazione antidroga “Game Over”, eseguita anche l’ottava misura cautelare

Mercoledì mattina gli agenti del Commissariato di Gaeta hanno dato esecuzione, a Formia, all’ordinanza di custodia cautelare dell’obbligo di dimora con divieto di uscire dal domicilio nelle ore serali e notturne nei confronti del pregiudicato che martedì era riuscito a sottrarsi alla sottoposizione del richiamato provvedimento, in quanto anche lui ritenuto responsabile di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Si è quindi chiusa definitivamente la fase operativa dell’operazione “Game Over”.

In particolare il 26enne A.A., secondo le informazioni raccolte, si era rifugiato in una casa dello stesso quartiere proprio per sottrarsi al provvedimento cautelare. Escamotage che non è sfuggito agli agenti della Squadra Anticrimine, che dopo un lungo appostamento sono riusciti a bloccarlo in strada.

“Il giovane, nell’ambito dell’organizzazione criminale, oltre ad essere l’esattore dei debiti della droga già venduta, aveva anche il compito di mantenere i contatti, insieme ai due fratelli di origine campane che si erano stabiliti nella cittadina formiana, con gli affiliati al cartello camorristico del rione Scampia di Napoli per accordarsi sull’acquisto delle partite di droga e trasportarla direttamente nel Sud pontino”, spiegano dalla Questura di Latina. Il 26enne nell’estate del 2019 era già stato sottoposto a controllo sempre dagli agenti del Commissariato di Gaeta, mentre faceva rientro da Napoli, e trovato in possesso di un considerevole quantitativo di crack abilmente occultato sulla persona.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social