Emergenza Covid-19, chiusi parchi, cimitero e lungomare

Emergenza Covid-19, chiusi parchi, cimitero e lungomare

Il sindaco Giada Gervasi ha disposto la chiusura parchi, giardini pubblici e cimitero e il divieto di svolgere attività ricreative sul Lungomare. Le ordinanze, pubblicate nella giornata odierna, si sono rese necessarie alla luce dell’emergenza legata alla diffusione del Covid-19 e sono volte ad evitare ogni tipo di assembramento di persone.
In particolare, i provvedimenti riguardano la chiusura ai cittadini di tutti i parchi, giardini pubblici ed aree verdi con o senza recinzione di proprietà comunale e dispone il divieto di ingresso e di stazionamento all’interno degli stessi, sino al giorno 3 aprile incluso.

Per le stesse ragioni di prevenzione e cura della salute pubblica, e per la stessa durata, è previsto il divieto di attività ricreative (es. passeggiate) e sportive (es. jogging) su Via Lungomare, anche nei casi in cui l’attività non venga svolta in gruppo e il divieto di qualsiasi attività sull’arenile e sulla piaggia, salvo per i mezzi e operatori autorizzati per motivi di sicurezza e pulizia. Il mancato rispetto delle ordinanze è sanzionato con la denuncia penale ai sensi dell’art.650 c.p. e una sanzione di 500 euro.
Chiuso al pubblico, fino al 3 aprile, anche il cimitero, salvo per il personale autorizzato o incaricato alla gestione del servizio.
È fondamentale ricordare che i provvedimenti del governo dispongono di “evitare ogni spostamento di persone in entrata e in uscita dai territori nonché all’interno dei medesimi territori, salvo che per gli spostamenti siano motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero spostamenti per motivi di salute”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]