Anziana di Formia morta allo Spallanzani, i risultati dei nuovi accertamenti autoptici

Anziana di Formia morta allo Spallanzani, i risultati dei nuovi accertamenti autoptici

I pazienti COVID 19 positivi sono in totale 88. Di questi, 15 pazienti necessitano di supporto respiratorio. Il loro quadro clinico è stabile o in netto miglioramento per alcuni. I pazienti in osservazione sono 15. In giornata sono previste ulteriori dimissioni di pazienti già negativi al primo test e comunque asintomatici. I pazienti dimessi, che hanno superato la fase clinica e che sono negativi per la ricerca dell’acido nucleico del nuovo coronavirus sono 300.  I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso la struttura militare della Cecchignola sono 19 a questa mattina. L’Istituto Spallanzani sta provvedendo a potenziare il numero dei posti letto, in particolare i posti letto di terapia intensiva, per accogliere il maggior numero possibile di Pazienti”.

Lo comunica in un bollettino emesso in data odierna la Direzione sanitaria dell’Istituto nazionale per le malattie infettive Lazzaro Spallanzani. Da dove comunicano anche gli esiti del secondo riscontro autoptico sulla salma dell’anziana di Formia deceduta nei giorni scorsi: “Conferma le prime valutazioni cliniche sul decesso della signora di 82 anni e cioè che la signora, purtroppo, è deceduta per gravi patologie prevalenti e precedenti la sua positività al nuovo coronavirus”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]