Impatti del dissalatore sull’ambiente marino, affidato il monitoraggio

Impatti del dissalatore sull’ambiente marino, affidato il monitoraggio

L’amministrazione comunale di Ventotene continua a essere preoccupata dei possibili impatti sull’ambiente del dissalatore. Soprattutto per l’impiego della salamoia.

Il Comune, come ente gestore della riserva naturale statale-area marina protetta Isole di Ventotene e Santo Stefano, ha così affidato all’Istituto di biologia ed ecologia marina di Piombino l’incarico di monitorare l’impianto, ritenendo necessario un monitoraggio costante in tutti i mesi dell’anno.

L’iniziativa rientra tra le attività dirette alla conservazione della biodiversità.

L’istituto toscano dovrà in particolare monitorare gli impatti del dissalatore sulle biocenosi bentoniche presenti in prossimità del punto di scarico, ponendo la maggiore attenzione sull’andamento dei flussi in uscita di salamoia.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social