Aggressioni, rapine, spaccio: dalla Questura “avvisi orali” in serie

Aggressioni, rapine, spaccio: dalla Questura “avvisi orali” in serie

Il Questore di Latina ha emesso cinque avvisi orali, predisposti dall’Ufficio Misure di Prevenzione della Divisione Anticrimine, nei confronti di altrettanti soggetti che recentemente si sono resi protagonisti di gravi fatti di cronaca. Un sesto individuo è stato invece allontanato dal Comune di Latina con divieto di farvi ritorno per anni tre.

L’avviso orale è una misura di prevenzione tipica, disciplinata dal codice antimafia, adottata dal Questore della provincia in cui dimora il soggetto ritenuto socialmente pericoloso.

In particolare è stato sottoposto a tale misura preventiva il pregiudicato C.D.R., 26enne di Latina, arrestato e tuttora in carcere per aver aggredito un poliziotto della Squadra Volante dopo che erano stati fermati dagli agenti due giovani contigui al noto clan rom Di Silvio. Nella circostanza il poliziotto riportò lesioni giudicate guaribili in 15 giorni, salvo complicazioni.

Altro avviso è stato emesso nei confronti del 19enne F.D.S., indagato e attualmente in carcere per i reati di detenzione d’arma da fuoco, ricettazione e spari in luogo pubblico.

Gli altri avvisi orali sono stati disposti nei confronti del 41enne di Latina B.G., pluripregiudicato, attualmente in carcere in seguito a un fermo di indiziato di delitto quale presunto autore di una rapina ai danni del tabaccaio di via Cisterna, a Latina; G.I., di anni 51, assicuratore di Fondi, che annovera pregiudizi di polizia, attualmente agli arresti domiciliari per detenzione ai fini spaccio di sostanze stupefacenti; e G.R., 23enne di Latina, ma attualmente domiciliata a Cisterna, dove è ristretta agli arresti domiciliari per violazione alla normativa sugli stupefacenti, pregiudicata per reati contro il patrimonio e resistenza a pubblico ufficiale.

Ulteriormente, è stato disposto il divieto di ritorno a Latina per tre anni nei confronti di R.B., 48enne pluripregiudicato napoletano arrestato dai carabinieri di Latina, insieme ad un complice, per essere l’autore di truffe nei confronti di anziani.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social