Osservatorio Comunale per la legalità e solidarietà alla Sindaca, le proposte

Osservatorio Comunale per la legalità e solidarietà alla Sindaca, le proposte

Associazione La Barba di Giove e Art UNO coordinamento provinciale e locale, rilanciano con una nota le proposte dell’Osservatorio Comunale per la legalità e la solidarietà alla prima cittadina Paola Villa.

“Certamente solidali con la Sindaca Villa per la denuncia ricevuta recentemente a causa in una sua dichiarazione rilasciata in Commissione regionale Antimafia circa un anno fa.

Da sempre la nostra parte politica ha sottolineato l’importanza in un territorio come il nostro della lotta per la legalità, contro ogni disattenzione e contro ogni negazionismo.

Su questi temi, la Sindaca non è da sola. Al di là dell‘episodio che la riguarda personalmente (denuncia per diffamazione) e rispetto al quale esprimiamo la nostra indiscutibile vicinanza, e al di là del lavoro che avvierà la magistratura sul quale certamente non mettiamo il becco, noi crediamo che sempre con più forza e determinazione debba  riproporsi  l’  impegno di tutti, a partire dalla politica, in questa direzione.

Vanno lanciati segnali forti e tra questi la rivalutazione di un Osservatorio Comunale per la Legalità andrebbe, a nostro giudizio, essere presa nella giusta considerazione. Una proposta che abbiamo già più volte segnalato all’attuale maggioranza senza ottenere ancora una risposta definitiva.

Ci rammarica il fatto che l’osservatorio che ha rappresentato per molti di noi della sinistra un punto programmatico importante nelle precedenti campagne elettorali e che si realizzò con la precedente consiliatura, non debba ritrovare possibilità di azione.

Come abbiamo più volte ribadito, considerate anche la posizione esplicitamente a favore di una difesa della legalità nella nostra città e la preoccupazione esplicitata dalla Prima Cittadina in diverse occasioni, una per tutte l’audizione presso la Commissione Regionale , sarebbe opportuno ragionare sulla opportunità di un ripristino di quello strumento .

Noi riteniamo che anche in questo il cambiamento è d’obbligo e che un nuovo e rinnovato Osservatorio Comunale possa trovare nel lavoro politico – amministrativo della nostra città uno spazio di intervento significativo in quanto   organismo di supporto alle attività di monitoraggio, di analisi e prevenzione dei fenomeni di illegalità presenti sul nostro territorio, di sensibilizzazione ed educazione alla cultura della legalità  .

Non vi è nella proposta alcuna intenzione di sostituirsi alla Legge e alle forze dell’ordine ma di ridare forza e vigore ad un presidio importante anche nei termini di un orientamento culturale per la città e per la cittadinanza. Riteniamo che, anche se con le dovute e legittime integrazioni o rifiniture che l’attuale amministrazione comunale , possa e debba essere riabilitato, anche al fine di dare al tema del contrasto alle mafie e al malaffare piena visibilità e centralità nell’azione politico amministrativa.

Noi ci crediamo e rilanciamo la proposta.”

You must be logged in to post a comment Login

h24Social