Centrodestra vista elettorale, le intese difficili di Terracina e Fondi

Centrodestra vista elettorale,  le intese difficili di Terracina e Fondi

Ad oggi non ci sono intese, eppure, da quel che trapela dagli ambienti politici provinciali si lavora nel tentativo di un apparentamento a tre per mettere insieme il campo del centrodestra.

L’obiettivo dei leader politici provinciali di Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia era quello di provare a ricreare un campo largo da ripetere in tutte le tornate elettorali, così da puntare a riprendere alcuni comuni andati persi e l’amministrazione provinciale, insieme al Comune di Latina l’anno prossimo. Ma la strada sembra sempre più stretta e la coperta più corta.

Nonostante gli incontri a Latina, i primi problemi si starebbero riscontrando già su Fondi e Terracina, entrambe al voto questa primavera.

Nel primo caso, dove nelle idee dei leader la guida sarebbe dovuta andare a Forza Italia, pare che gli altri due schieramenti siano “seccati” dal non essere stati coinvolti nella scelta del candidato sindaco, di fatto proposto dalla maggioranza uscente di cui non fanno parte salviniani e FdI. Nel secondo caso dove la guida dell’Amministrazione spetterebbe a Fratelli d’Italia, continua sottobanco il fuoco incrociato proprio tra gli esponenti della Meloni e i leghisti, con gli azzurri che in modo neutro stanno a guardare da una posizione di minoranza.

Insomma, tutto pare molto complicato. L’idea di usare il banco di prova dei due comuni per ricompattare un’area politica che a livello nazionale continua ad essere spesso in espansione, pare ogni giorno sempre più complicata.

Anche perché anni di posizioni diverse e contrapposte hanno creato correnti e diffidenze difficili da superare. Allo stesso tempo, queste, hanno fatto coltivare, più che la voglia di un’intesa, l’ambizione da parte di alcuni di rivalsa.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social