Blitz a Lenola, sequestrata antenna telefonica: tre indagati

Blitz a Lenola, sequestrata antenna telefonica: tre indagati

Blitz del Nipaaf a Lenola per eseguire il sequestro di una stazione radio multigestore di telefonia mobile in località Carduso. Un sequestro disposto dal giudice per le indagini preliminari Giorgia Castriota su richiesta del pubblico ministero Simona Gentile, in quanto le società che hanno realizzato l’opera hanno presentato solo una mera Scia, anziché il necessario permesso a costruire. Per un intervento ritenuto comunque non realizzabile, in quanto le previsioni del Prg vigenti nell’area in questione prevedono un vincolo di inedificabilità assoluta.

Tre, al momento, gli indagati: si tratta degli amministratori delle società Elicom Radio Sistemi srl e Verardi Elisa Comunioni Fisse srl, e di Francesco Paolo Zannella, di Campodimele, ex funzionario della Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici e firmatario del sblocco dei lavori, precedentemente fermati dai numerosi esposti inoltrati dai cittadini riuniti in apposito comitato che lamentava un possibile inquinamento elettromagnetico.

Per ora, l’ipotesi di reato è quella di abusivismo edilizio. Le indagini continuano anche far luce sulla concessione dell’area, di proprietà comunale: stata autorizzata solo dalla Giunta, in luogo del competente consiglio comunale.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social