Visura catastale, cos’è e come richiederla

Cos’è la visura catastale e come leggerla

La visura catastale è un documento riportante tutti i dati dei fabbricati e dei terreni censiti e registrati al Catasto Urbano, insistenti sul suolo pubblico, fornisce dettagli riguardanti dati identificativi e reddituali dei beni, dati anagrafici delle persone fisiche e giuridiche intestatarie degli stessi, nonché i grafici dei terreni o planimetrie nel caso di fabbricati.

Da queste informazioni si possono desumere le imposte comunali dovute, come IMU, TASI e TARI; si può conoscere in dettaglio la conformazione di un fabbricato o di un terreno, compresa la specifica delle sue attinenze.


Che cosa è contenuto nella visura catastale e come leggerla

La visura catastale è un documento rilasciato dall’Agenzia delle Entrate, composto da diverse informazioni:

  1. l’indirizzo, è l’indicazione riguardante il Comune su cui è ubicato il fabbricato o il terreno, comprensivo di tutte quelle peculiarità atte ad individuare univocamente la posizione dell’immobile o appezzamento di terreno, numero civico, scala, piano e interno;
  2. il foglio, è la porzione di territorio ben definita rappresentata nelle mappe del Catasto;
  3. la particella, rappresenta all’interno del foglio che sopra abbiamo menzionato, una porzione di terreno e le sue aree di pertinenza, essa viene sempre contrassegnata da un numero, questo ovviamente è un dato obbligatorio;
  4. il subalterno, se presente, indica nella particella un bene immobile, ipotizziamo di avere un intero stabile, ogni unità immobiliare è identificata dal proprio subalterno, se invece il fabbricato è costituito da un’unica unità immobiliare il subalterno no sarà presente;
  5. la categoria di destinazione d’uso, è la tipologia di immobile o terreno che è presente in quel territorio, distinta per unità immobiliare, negozio, uffici, alberghi, ecc.;
  6. la classe, rappresenta all’interno della categoria la capacità di produrre reddito dell’immobile stesso, in base alle finiture, alle dotazioni dei servizi, ampiezza dei vani e posizione;
  7. la rendita, il valore che viene attribuito per calcolare le imposte dovute su quell’immobile;
  8. la consistenza, sta ad indicare la dimensione dell’immobile.

 

Chi può richiedere la visura catastale e come

 La visura catastale può essere richiesta da chiunque presso l’Agenzia delle Entrate, per quanto riguarda le planimetrie, possono essere richieste solo dal proprietario dell’immobile o da un suo delegato.

Naturalmente ci sono diversi modi per richiedere la visura catastale, anche online, su diversi siti si può fare richiesta, ad esempio sul sito del Geometra Massari.

Vediamo adesso in che modo avviene la ricerca della visura catastale, ci sono diverse modalità, ne elenchiamo due:

 

  • per immobile, in questo caso dobbiamo avere a disposizione o il numero della particella catastale registrata al Catasto urbano o dei terreni, oppure l’indirizzo dell’unità immobiliare, ma questo si limita esclusivamente alla ricerca nell’archivio del solo Catasto fabbricati;
  • per soggetto, questa ricerca invece richiede il possesso di tutte le informazioni dell’intestatario o intestatari del bene, nome, cognome, codice fiscale se persona fisica, denominazione e sede legale se persona giuridica, in questo caso la ricerca si può effettuare sia presso il Catasto terreni che presso il Catasto fabbricati.